Lazio e Juventus, duello a distanza negli anticipi

Serie A

Sarà un sabato di campionato molto importante per la testa della classifica. La Lazio, attualmente seconda, vincendo a Palermo (ore 18:00) raggiungerebbe momentaneamente la Juventus, attesa da una partita difficile contro l’Udinese (ore 20:45).

PALERMO – LAZIO | sabato ore 18:00

Il Palermo non sta giocando male, ma sta pagando a caro prezzo tutti gli errori che sta commettendo, sia in attacco, dove c’è scarsa precisione quando c’è da tirare in porta, sia in difesa, dove vengono commesse troppe ingenuità in fase di chiusura e anche di impostazione del gioco. Un fattore decisivo è anche lo scarso rendimento dei portieri Ujkani e Benussi, motivo per cui la dirigenza sta cercando di acquistare l’abile Sorrentino del Chievo. Qualche dato positivo però va evidenziato. Aronica e Dossena si sono subito integrati, così come Anselmo a centrocampo. Gasperini proporrà il modulo a lui più congeniale, il 3-5-2, in cui gli esterni sono impegnati soprattutto a difendere. In attacco si vivrà delle invenzioni del trio Ilicic-Dybala-Miccoli. Il problema è che di fronte si troveranno Marchetti, uno dei migliori portieri di questa stagione. E una difesa, quella della Lazio, che nelle ultime otto partite ha subito soltanto due gol mantenendo la porta inviolata in sei occasioni. Segnare non sarà facile nemmeno per la Lazio, che nelle ultime partite ha creato meno occasioni da rete rispetto al passato. Hernanes e Candreva stanno rifiatando, dopo un girone d’andata giocato ad alti ritmi; Klose è infortunato, e sulla mediana mancherà anche il dinamismo di Gonzalez. Il Palermo, obbligato a vincere, dovrà probabilmente fare il gioco e mantenere maggiormente il possesso del pallone, con la Lazio che aspetterà gli avversari, tenendo il baricentro basso in modo da ripartire in modo efficace, sebbene Floccari sia meno abile di Klose nel giocare di sponda.

Formazioni ufficiali:
PALERMO: Ujkani, Garcia, Von Bergen, Aronica, Morganella, Arevalo Rios, Kurtic, Dossena, Ilicic, Dybala, Miccoli.
LAZIO: Marchetti, Cavanda, Biava, Ciani, Radu, Mauri, Cana, Ledesma, Hernanes, Lulic, Floccari

PRONOSTICO: 1-1
JUVENTUS – UDINESE | sabato ore 20:45

Non è un momento facile per la Juventus. Il veggente non sbagliava nel pronosticare il pareggio nella gara del Tardini, facendo riferimento al duro lavoro svolto prima della ripresa del campionato – in vista dei mesi che vedranno la Juventus impegnata anche in Champions League – e alle assenze di Asamoah, Marchisio e Chiellini, cui questa settimana dovrebbero aggiungersi Pirlo e Vidal. L’anno scorso dopo la ripresa la Juventus vinse solo tre delle prime sette partite, evidenziando un calo a livello fisico. La storia sembra ripetersi e gli infortuni non aiutano. E al momento neppure il calendario aiuta. Dopo il Parma, ecco un’altra delle squadre più in forma della Serie A, l’Udinese, che ha perso soltanto una delle ultime tredici gare di campionato disputate. E da un punto di vista tattico, con la Juventus padrona del possesso palla e riversata nella metà campo avversaria col solito agonismo, la squadra di Guidolin potrebbe sfruttare al massimo la sua dote migliore, quella delle ripartenze, e segnare con Di Natale o Muriel. I gol segnati dal capocannoniere dell’Udinese contro l’Inter e contro la Fiorentina sono molto simili a quelli subiti dalla Juventus contro la Sampdoria (Icardi) e contro il Parma (Sansone). Almeno un vantaggio la Juventus ce l’ha: sarà assente il portiere titolare dell’Udinese Brkic – che comunque sta deludendo parecchio – e titolare sarà Padelli, non il massimo della sicurezza. Basta ricordare il gol “regalato” a Lacina Traoré dell’Anzhi in Europa League.

Probabili formazioni:
JUVENTUS: Buffon, Bonucci, Barzagli, Caceres, Lichtsteiner, Giaccherini, Marrone, Pogba, Padoin, Giovinco, Vucinic.
UDINESE: Padelli, Heurtaux, Danilo, Domizzi, Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale, Muriel, Di Natale

PRONOSTICO: 2-1