Verona, con l’Ascoli una vittoria per risalire

Serie Bwin

La base della diciottesima giornata di serie B sembra essere la vittoria interna del Verona sull’Ascoli. La fuoriserie guidata da Mandorlini, candidata alla promozione, vuole riscattare i recenti risultati negativi.

BRESCIA – REGGINA | sabato ore 15:00

Otto risultati utili di fila per il Brescia, che nell’ultimo turno ha addirittura mandato al tappeto al “Rigamonti” la corazzata Verona. Le rondinelle sognano la promozione, la Reggina ha l’incubo retrocessione che la fa rendere meno. Amaranto bloccati, partita in salita visto che in trasferta il team di Dionigi ha raccolto ben cinque sconfitte segnando appena sei gol. Come alternativa occhio al segno “under”. Sono cinque quelli di fila registrati dal Brescia nelle ultime cinque gare di Serie B, mentre la Reggina è la primatista di questo segno nel campionato cadetto, con ben tredici segni “under” totalizzati.

Probabili formazioni:
BRESCIA: Arcari, Zambelli, Salamon, Stovini, Daprelà, Lasik, Budel, Bouy, Scaglia, Rossi, Corvia.
REGGINA: Baiocco, Freddi, Ely, Lucioni, Melara, Hetemaj, Armellino, Barillà, Rizzato, Ceravolo, Comi.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.95, Williamhill ] – UNDER • [ 1.65, Eurobet ]
CROTONE – LANCIANO | sabato ore 15:00

Dopo la buona prestazione offerta nel derby, il Crotone riparte con ancora più entusiasmo a caccia di tre punti sulla carta alla portata e da conquistare contro il Lanciano, squadra in crisi (tre sconfitte nelle ultime cinque gare di campionato) e con una rosa complessivamente più debole di quella rossobù dotata di giocatori di indubbio spessore per la cadetteria come Calil e Gabionetta. Per il Lanciano a parlare sono i numeri: dieci le partite senza vittoria nelle ultime undici partite di Serie B. Attenzione all’inversione di tendenza della squadra di Gautieri che dopo tanti “under” ha messo in fila quattri segni “over”. E visto che il Crotone all’Ezio Scida regala quasi sempre spettacolo, 15 “over” nelle ultime 19 gare interne, le reti potrebbero abbondare.

Probabili formazioni:
CROTONE: Caglioni, Matute, Vinetot, Abruzzese, Mazzotta, Maiello, Eramo, Galardo, Gabionetta, Pettinari, De Giorgio.
LANCIANO: Leali, Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella, Vastola, Paghera, Volpe, Di Cecco, Falcinelli, Fofana.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.80, Williamhill ] – OVER • [ 2.20, Paddypower ]
NOVARA – PADOVA | sabato ore 15:00

Ha dell’incredibile la serie nera del Novara che proprio non riesce a trovare la strada giusta per risalire la china. Nemmeno l’arrivo di Aglietti in panchina, terzo allenatore stagionale, è servito fin qui per migliorare la situazione. Sei sconfitte consecutive sono davvero troppe per una squadra che l’anno scorso era in serie A. La serie dovrà prima o poi finire, magari col Padova che nell’ultimo turno ha rischiato la sconfitta casalinga con l’Ascoli e che ha una lunga lista di indisponibili: Viviani, Cuffa, Babacar, Piccioni e Ferri.

Probabili formazioni:
NOVARA: Bardi, Del Prete, Perticone, Ludi, Alhassan, Marianini, Buzzegoli, Pesce, Lazzari, Mehmeti, Gonzalez
PADOVA: Anania, Cionek, Feltscher, Trevisan, Legati, Zé Eduardo, Nwankwo, Renzetti, Farias, Granoche, Cutolo.

PRONOSTICO: 1X • [ 1.35, Williamhill ]
SPEZIA – BARI | sabato ore 15:00

Torrente da giocatore era un difensore, anche di quelli piuttosto ruvidi. Da allenatore però è diventato molto attento anche alla fase offensiva. Il Bari è squadra piena di giovani vogliosi di emergere, lui li fa correre tanto, spesso proponendo molti giocatori sopra la linea di centrocampo. Lo Spezia è reduce da cinque segni “gol” di fila: arriverà il sesto? Probabile, anche perché mancherà il miglior difensore, Goian, e Serena schiererà il tridente formato da Di Gennaro, Sansovini e Antenucci.

Probabili formazioni:
SPEZIA: Iacobucci, Madonna, Pasini, Schiavi, Garofalo, Bovo, Mandorlini, Sammarco, Di Gennaro; Sansovini, Antenucci.
BARI: Lamanna, Ristovski, Borghese, Dos Santos, Polenta, Bellomo, Romizi, Sciaudone, Galano, Caputo, Fedato.

PRONOSTICO: GOL • [ 1.91, Williamhill ]
VERONA – ASCOLI | sabato ore 15:00

Momento difficile per il Verona. Il pareggio interno col Cesena, la sconfitta col Brescia e quella probabile col Cittadella (gara interrotta per nebbia sul parziale di 2-1, restano otto minuti da giocare il 12 dicembre) certificano il rallentameno del team di Mandorlini che ha però contro l’Ascoli l’occasione giusta per risollevarsi. I bianconeri in trasferta hanno totalizzato ben cinque sconfitte vincendo in una sola occasione, mentre il Verona al Bentegodi è imbattuto da ben 24 gare.

Probabili formazioni:
VERONA: Rafael, Cacciatore, Moras, Ceccarelli, Albertazzi, Rivas, Bacinovic, Hallfredsson, Carrozza; Cacia, Bojinov.
ASCOLI: Guarna, Ricci, Peccarisi, Faisca, Scalise, Loviso, Di Donato, Pasqualini, Morosini, Soncin, Zaza.

PRONOSTICO: 1 • [ 1.57, Eurobet ]