Ossessione Sinner: ce l’ha sempre in testa

Sinner ci pensa continuamente e quello che ha dichiarato ne è la dimostrazione: non ha nessun dubbio in merito.

Non faticheremo ad abituarci all’idea. Non vedevamo l’ora, d’altra parte, che Jannik Sinner salisse al primo posto del ranking Atp e desse il via a quella che speriamo possa essere una “monarchia” lunga e costellata di successi e soddisfazioni. Sarebbe stato più bello se fosse accaduto in altre circostanze, questo lo sa anche lui, ma tant’è: giacché ormai è successo, tanto vale godersi tutto ciò che verrà da questo momento in poi.

Ossessione Sinner: ce l'ha sempre in testa
Jannik Sinner (AnsaFoto) – ilveggente.it

Tanto più che in ballo c’è ancora la possibilità che l’altoatesino vinca il secondo Slam. Jannik affronterà il suo amico-rivale Carlos Alcaraz nella giornata di venerdì e i giochi, di conseguenza, sono ancora aperti. Ed è su questa sfida, conoscendolo, più che sul traguardo raggiunto martedì, che si starà focalizzando il nativo di San Candido. Perché lui non è un tipo che si monta la testa o che ritiene di essere “arrivato”. Lui lotta, lotta sempre, non si culla mai. Vuole guadagnarsi tutto ciò che aspira a conquistare.

Avrà lottato, forse, anche per fare breccia nel cuore di Anna Kalinskaya, benché i dettagli relativi all’inizio della loro storia d’amore siano avvolti nel mistero. Tuttavia, alcune dichiarazioni rilasciate nelle scorse ore dal nuovo numero 1 del mondo potrebbero averci fornito degli indizi piuttosto significativi sui “metodi” utilizzati da Jannik in ambito amoroso.

Sinner, “rosso” che passione: la ricetta perfetta

Tennis Channel, nelle scorse ore, ha intervistato alcuni dei campioni in gara al Roland Garros e rivolto loro delle domande insolite ma molto precise. Una di queste era: “Se avessi in programma una cena e cucinare spettasse a te, cosa prepareresti?”.


Molti dei tennisti interpellati, come la francese Caroline Garcia, hanno ammesso che preferirebbero andare al ristorante. Alcaraz farebbe qualcosa di semplice, ha detto, mentre è stato più specifico Taylor Fritz, che da bravo tennista sempre ligio al suo regime alimentare ha nominato il pollo, la bistecca e la pasta.

E poi è arrivato il turno di Jannik, che ha snocciolato una proposta dopo l’altra rivelando di avere le idee chiarissime in merito. E lasciando trapelare anche, se così la si può definire, una piccola ossessione. Sinner, che è figlio d’arte – il papà è uno chef – ha ammesso che nell’eventualità prospettata cucinerebbe, nell’ordine, o “la pasta al pomodoro, o qualcosa con il pomodoro”. “Semplicemente amo i pomodori”, ha subito aggiunto, nel caso in cui qualcuno non avesse ancora afferrato il concetto. Che abbia conquistata così la sua Anna? Con un piatto di pasta o con una caprese preparata a regola d’arte?

Impostazioni privacy