Rivelazione che gela i tifosi: ora è ansia Sinner

La rivelazione gela i tifosi anche se va contro quelle che sono state le buone indicazioni arrivate nella giornata di ieri. Ma Sinner al Roland Garros non convince tutti 

Ieri l’esordio al Roland Garros è stato ottimo: Jannik Sinner in tre set ha liquidato la pratica Ebansky passando al secondo turno. Il tennista azzurro tornerà a giocare nella giornata di domani. E nel mirino ovviamente c’è la vittoria finale, nonostante nell’ultimo periodo non sia stato al meglio.

Rivelazione che gela i tifosi: ora è ansia Sinner
Sinner (Lapresse) – Ilveggente.it

Dopo aver rinunciato agli Internazionali di Roma, Sinner ha cercato di recuperare dall’infortunio all’anca affidandosi alle cure del J|Medical. E sembra che tutto questo un poco di frutti li abbia dati, soprattutto vedendo i parziali del debutto in Francia che non lasciano davvero spazio ai commenti. Certo, potrebbe anche essere un abbaglio. E un po’ di questo è convinto anche l’ex leggenda della racchetta John McEnroe, che ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport.

Rivelazione su Sinner, paura tra i tifosi

“Dubito che Jannik sia al 100% – ha detto McEnroe – non ha svolto la preparazione ideale e voleva giocare più partite per avere la possibilità di arrivare pronto a Parigi. Credo che questo sia il torneo più aperto degli ultimi anni. Soprattutto con l’incertezza che riguarda molti dei migliori giocatori. È piuttosto eccitante dal punto di vista di un commentatore. Sono sicuro che sia molto stressante per i giocatori, soprattutto per quelli di punta, se non sanno dove si trovano”.

Rivelazione che gela i tifosi: ora è ansia Sinner
McEnroe (Lapresse) – Ilveggente.it

“Ovviamente se tutti fossero in salute avresti tre o quattro grandi favoriti. Quindi almeno apre la porta ad altri giocatori che normalmente non penserebbero di avere una possibilità. Il Roland Garros è uno Slam ed è lì che i top player vogliono giocare. Ai miei tempi contava chi aveva il record migliore a fine anno, oggi conta invece quanti Slam si collezionano a fine carriera”, ha infine concluso.

Impostazioni privacy