Tennis, non tutto è perduto: a volte ritornano

Tennis, non è ancora detta l’ultima parola: al fotofinish potrebbe succedere qualcosa di eclatante. Ci sperano tutti.

Insieme hanno fatto qualunque cosa possibile e immaginabile. Si allenavano in compagnia l’uno dell’altra, sia in sala pesi che in campo; andavano in vacanza, giravano il mondo, scoprivano le città in cui, di volta in volta, si recavano per giocare questo o quell’altro torneo del calendario di tennis. Mangiavano, ballavano, sognavano un futuro insieme. E invece, come spesso accade, questo sogno si è infranto dalla sera alla mattina e senza, almeno all’apparenza, un reale perché.

Tennis, non tutto è perduto: a volte ritornano
LaPresse – ilveggente.it

Paula Badosa e Stefanos Tsitsipas sembravano davvero una di quelle coppie destinate a stare insieme per sempre. Questo perché, appunto, erano complici, affiatatissimi. E il fatto che si siano lasciati non significa che noi, o loro, abbiamo preso un granchio. Anzi, dalle dichiarazioni che la tennista spagnola ha rilasciato in merito, nel bel mezzo degli Internazionali d’Italia, si direbbe che questo addio non sia fondato su basi così “solide”.

“Abbiamo un ottimo rapporto – avrebbe detto la campionessa iberica a proposito della sua relazione con il greco, come riferisce Tennis.com – È un bravo ragazzo e gli auguro il meglio. So che da parte sua è lo stesso. Ho tanto sostegno da parte di tutti: la mia famiglia, la mia squadra, i miei amici. Sento anche il sostegno della sua squadra e della sua famiglia. Sono stati tutti di grande supporto per entrambi. Alla fine non è successo niente di male. È semplicemente la vita“.

Tennis, la porta è ancora aperta: i fan tengono le dita incrociate

Fin qui nulla di anomalo, ma, successivamente, la bella Paula si è lasciata andare ad un’altra riflessione che inaugura, inevitabilmente, una lunga serie di interrogativi.

Tennis, non tutto è perduto: a volte ritornano
Badosa e Tsitsipas (Instagram) – ilveggente.it

“So che continueremo a vederci in tournée – ha detto la Badosa, continuando a parlare della sua love story, oramai naufragata, con Tsitsipas – e non si sa mai cosa succederà in futuro.” “Quando eravamo al top, il rapporto era fantastico. Altre volte, abbiamo le nostre carriere, le nostre cose, e talvolta è meglio separare le strade”. “Questo mi ricorda molto la storia di Maria (Sharapova, ndr) e Grigor (Dimitrov, ndr), quando incontri la persona giusta ma forse nel momento sbagliato. È un po’ così”.

Frasi che lasciano intendere che la porta non sia del tutto chiusa e che non tutto sia perduto. A volte ritornano e chi lo sa, magari potrebbe essere questo uno di quei casi. Cosa che, di sicuro, farebbe la gioia della fanbase dei Tsitsidosa, ancora disperata al pensiero di questo amore bellissimo naufragato perché arrivato nel momento sbagliato.

Impostazioni privacy