Lotteria, vince 100mila euro senza spendere nulla: clamoroso a Teramo

Lotteria, la sua storia è clamorosa perché ha vinto pur non avendo speso 1 solo euro per giocare: ecco come è stato possibile.

Non ha perso tempo. Non ha appena ha scoperto cosa la dea bendata avesse deciso di riservargli, è corso all’Agenzia del Monopolio di Pescara per ritirare la sua bella vincita. E quando mai ti ricapita, in effetti, di vincere così tanti soldi senza spendere un solo euro? Meglio fare in fretta, sì.

Lotteria, vince 100mila euro senza spendere 1 euro: clamoroso a Teramo
AnsaFoto – ilveggente.it

Quanto a voi, sì, avete capito bene. Quella che vogliamo raccontarvi oggi non è una storia di fantasia. È il racconto, fedele, di quello che è accaduto a Teramo nei giorni scorsi. Il protagonista di questa insolita ma bellissima vicenda è un cittadino che, come tanti altri nel Paese, ha la buona abitudine di giocare quotidianamente alla Lotteria che il governo italiano ha lanciato qualche tempo fa al fine di incentivare i pagamenti elettronici. Un gioco che, oltretutto, non comporta alcun investimento mirato.

Basta effettuare un acquisto presso il punto vendita che si preferisce, pagare con bancomat o carta ed esibire al titolare dell’attività il proprio codice, per poter partecipare alla Lotteria degli scontrini. Niente di più semplice. Talmente semplice che quest’uomo, all’improvviso e senza fare praticamente nulla, si è ritrovato in mano un tesoro inimmaginabile.

Lotteria, non ha speso niente per giocare: ecco come ha fatto

Questo abitante di Teramo ha centrato, grazie al suo scontrino da 35 euro, uno dei 10 maxi premi nazionali che l’estrazione mensile della Lotteria degli scontrini dispensa agli italiani che hanno tentato la fortuna attraverso i propri acquisti.

Lotteria, vince 100mila euro senza spendere 1 euro: clamoroso a Teramo
Pixabay

Ha vinto la bellezza, udite udite, di 100 milioni di euro, una cifra che gli permetterà, adesso, di togliersi un bel po’ di sfizi. Ma anche, stando a quanto riferito alla stampa (sebbene abbia scelto di rimanere anonimo, ndr), di pagare gli studi dei suoi figli. Segno che i soldi, stavolta, sono finiti nelle mani giuste, nelle mani di una persona che se ne servirà per uno scopo nobilissimo: coltivare il talento e le passioni della nuova generazione.

La famiglia, dicevamo, è corsa a Pescara a ritirare la vincita non appena l’uomo ha scoperto, facendo un controllo incrociato con gli estremi degli scontrini estratti, che quello in suo possesso era abbinato ad uno dei 10 premi in palio. E chissà che questa storia giunta da Teramo non possa incentivare sempre più persone a tentare la fortuna alla Lotteria degli scontrini: d’altronde, è gratis!

Impostazioni privacy