Il Napoli cade anche in Champions: “Tutto è stato fallimento”

Il Napoli, sconfitto dal Barcellona in Champions, perde la possibilità di qualificarsi al Mondiale per Club: la stagione azzurra è un fallimento?

Pietro Lo Monaco, dirigente sportivo, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TVPlay per parlare della nuova inchiesta che riguarda il Milan, delle dimissioni di Sarri dalla Lazio e della sconfitta del Napoli di Calzona contro il Barcellona agli ottavi di Champions League.

Napoli: stagione fallimento - www.ilveggente.it
Osimhen contro il Barcellona (LaPresse)

Secondo Lo Monaco, le perquisizioni della Guardia di Finanza nella sede del Milan non porteranno a nessuna inchiesta. “Quando c’è un cambio di proprietà bisogna produrre degli adempimenti legali che vanno fatti entro 15 giorni. Ci sono tanti passaggi burocratici che chiaramente devono essere legittimati da atti ufficiali. Il passaggio del Milan a RedBird sarà stato accompagnato da una serie di legittimazioni. Quindi tutta questa storia è l’ennesimo momento per far parlare tutti e riempire i giornali”.

Per quanto concerne la Lazio le dimissioni di Sarri, credo che l’allenatore ha risposto con un gesto dignitoso e coerente che non fa nessuno nel mondo del calcio“, ha continuato l’intervistato. Lo Monaco dice dunque di aver apprezzato il comportamento dell’allenatore e di essere in totale disaccordo con De Laurentiis (che ha definito Sarri come un perdente).

La stagione del Napoli è un fallimento: “Fuori anche dalla Coppa del nonno

Siamo proprio alla follia. Sono frasi fatte che non servono a niente. Io, la scelta di Sarri, la vedo come un gesto di grande responsabilità: ha riconosciuto lui stesso di non avere la squadra in pugno, di conseguenza ha interrotto il rapporto rinunciando a un altro anno di contratto”.

Napoli: stagione fallimentare - www.ilveggente.it
Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

Per il Napoli parlano i fatti“, ha poi dichiarato il dirigenti. “In appena tre mesi dal momento che è finito lo scorso campionato, hanno rovinato tutto: il Napoli di quest’anno è stato tutto un fallimento. A quanti punti è dall’Inter? Quando è andato fuori dalla Coppa Italia? E dalla Champions League? E ora è fuori anche dalla Coppa del nonno”.

Secondo l’intervistato la direzione tecnica è importante: “Se uno che non ha mai fatto calcio si inventa anche direttore sportivo o allenatore manca di rispetto al calcio che è una cosa serie. Ma fa del male anche alla sua azienda privandola una possibilità di crescere. L’anno scorso dopo che ha stradominato il campionato, il Napoli aveva l’occasione di aprire il ciclo, e improvvisamente è arrivata una frana. Questo significa non voler bene alla propria società“.

Poi è arrivato un altro attacco al patron del Napoli: “Un presidente è bravo se sceglie anche i collaboratori e le persone giuste al suo fianco… Tutti i surplus di bilancio dove sono finiti? Voglio pensare che i soldi sono messi in un salvadanaio per fare un centro sportivo all’altezza della situazione dove il Napoli possa avere la sua casa. Ce l’ha anche una piccola realtà di Serie C come l’Albinoleffe…”.

Impostazioni privacy