Hamilton campione del mondo con la Ferrari: c’è già la quota

Hamilton campione del Mondo con la Ferrari: i bookmaker sono scatenati e ci credono. I numeri di certo non mentono proprio 

Il passaggio di Lewis Hamilton alla Ferrari, ufficiale da un poco di giorni, ha scatenato ovviamente i tifosi della Rossa. Un colpo incredibile quello piazzato dalla scuderia di Maranello e molti ormai aspettano solo ed esclusivamente il 2025, senza pensare all’annata che tra poco inizierà e che vedrà sulla Rossa Leclerc – fresco di rinnovo – e Sainz, al suo ultimo anno dentro la Ferrari.

Hamilton campione del Mondo con la Ferrari: i numeri non mentono
Hamilton che guarda una Ferrari (Lapresse) – Ilveggente.it

Sì, si spera ovviamente che uno dei due, più il monegasco ovviamente, possa riuscire nell’impresa di battere quel cannibale che porta il nome di Max Verstappen e che domina da tre anni di fila. Però anche i bookmaker sembrano aver messo da parte, quasi dimenticando questa annata, e guardano decisamente al futuro. Un futuro lontano, ovviamente, un futuro che guarda al 2025 quando finalmente il pilota inglese arriverà alla corte della Ferrari per quelli che saranno gli ultimi anni di carriera, una carriera incredibile con sette titoli iridati conquistati.

Hamilton campione del Mondo con la Ferrari, ecco le quote

Sette titoli come Michael Schumacher, una leggenda della Formula Uno. Ed è qui che potrebbe Hamilton superarlo, centrando l’ottavo campionato del Mondo sulla Rossa. Sarebbe una storia davvero meravigliosa per tutti. Un sogno ad occhi aperti per i milioni di tifosi della Ferrari che sono sparsi per il Mondo.

Hamilton campione del Mondo con la Ferrari: i numeri non mentono
Hamilton in rosso (Lapresse) – Ilveggente.it

Ma quindi, a quanto viene dato un Hamilton vincente sulla Ferrati l’anno prossimo, o tra due anni, visto che ha firmato un biennale con opzione per il terzo? Secondo gli esperti della Sisal le possibilità ci sono, Verstappen permettendo, ovviamente. L’inglese vincente si gioca a 5 volte la posta tra il 2025 e il 2026. Quindi nemmeno una quota altissima tenendo conto di quello che di reale c’è al momento e vale a dire solo ed esclusivamente la notizia dell’accordo e nient’altro. Troppo poco forse. Ma non è troppo poco per i bookmaker.

Impostazioni privacy