Esonero Mourihno: “I giocatori non lo sopportavano più”

La notizia del giorno è quella dell’esonero di Mourinho. I tifosi pensano che la società abbia sbagliato a mandarlo via a stagione in corso.

Il giornalista Paolo Bargiggia ha parlato ai microfoni di TvPlay concentrandosi sull’esonero di José Mourinho e le speranze della Roma di recuperare una stagione già compromessa con l’arrivo dell’ex De Rossi. Secondo il giornalista, l’allenatore portoghese ha sempre fatto male nel club giallorosso.

Bargiggia: "Spogliatoio contro Mourinho" - www.ilveggente.it
José Mourinho (LaPresse)

⁠“Dall’arrivo di Mourinho, a parte la parentesi della Conference League, la Roma è peggiorata. Io ho visto un’escalation negativa. La decisione dell’esonero di Mourinho, evidentemente, è stata presa alla luce del complicato rendimento in campionato, dell’eliminazione in Coppa Italia nel derby con la Lazio e del secondo posto in quel girone debole in Europa League. Ma non solo“.

Per Bargiggia ha contato molto anche l’atteggiamento non collaborativo dello Special One. “Nell’ultimo periodo il clima che si era creato dentro alla Roma era peggiorato… Mourinho sembrava impazzito: pensava solo a coltivare il suo ego contro tutto e tutti. E in particolare è scivolato nell’ultima conferenza stampa pre-Milan affermando di essere un super professionista con una squadra scarsa che senza Dybala non vale niente“.

Quando una società sente queste dichiarazioni come minimo suona un campanello d’allarme. Non puoi arrivare a fine stagione con una squadra continuamente svilita dall’allenatore e sull’orlo di una crisi di nervi. Mancini è l’emblema di questo stato emotivo”.

Mourinho e lo spogliatoio contro: “L’esonero arrivato perché spandeva veleno nell’ambiente

Secondo Bargiggia la scelta di affidare la panchina a De Rossi è condivisibile. “Al di là dell’aspetto tecnico, De Rossi serve a rasserenare l’ambiente squadra, con l’obiettivo di fare una seconda parte di stagione con il sorriso. Credo che tantissimi giocatori non sopportassero più i metodi di Mourinho“.

Bargiggia: "Spogliatoio contro Mourinho" - www.ilveggente.it
Mourinho (LaPresse)

Anche il caso Smalling che non torna a giocare da mesi mi fa venire qualche dubbio. L’esonero è giusto: è un cambiamento necessario per l’aspetto tecnico ma anche per togliere veleno dall’ambiente”.

Poi l’intervistato ha insistito sull’argomento dello scarso apporto tecnico e qualitativo di Mou come allenatore. “Mourinho non ha fatto bene: per due anni non ha portato la Roma in Champions. Attualmente è la terza squadra per monte ingaggi. Hanno in rosa Lukaku e Dybala, che avevano entusiasmato l’ambiente. Rui Patricio l’ha portato Mourinho, poi ci sono diversi nazionali come Mancini, Pellegrini e Cristante. Il suo tormentone sulle assenze non sta in piedi“.

Troppi giocatori si sentivano schiacciati dalla personalità di Mourinho e di conseguenza erano scontenti“, ha poi sottolineato Bargiggia. “Anche prima della trasferta col Milan ha dichiarato che senza Dybala la squadra è morta. Non è possibile dire queste cose. Nel derby di Coppa Italia hanno fatto un tiro in porta al minuto 86. Senza Dybala ha provato a rilanciare Pellegrini che è l’unico ad aver creato delle occasioni interessanti, ma in generale ho visto tanta confusione”.

Per Bargiggia, i Friedkin hanno sbagliato a non intervenire nelle battaglie troppo aspre di Mourinho contro il palazzo: “Non hanno capito che quelle uscite erano scelte negative per l’immagine della società. Secondo me avrebbero dovuto richiamarlo a un maggior rispetto delle istituzioni e degli arbitri“.

Impostazioni privacy