Mercato Inter: “Nessun altro colpo dopo Buchanan”

Fra domani e dopodomani Buchanan dovrebbe arrivare a Milano per firmare con l’Inter, ma per il mercato nerazzurro non è previsto alcun altro colpo.

Fabrizio Biasin, giornalista sportivo di Libero e noto opinionista in TV, è intervenuto in diretta esclusiva ai microfoni di TVPlay per svelare alcune novità sul mercato dell’Inter. ⁠“Dal 2021 l’Inter non chiude una doppia sessione di mercato in passivo“, ha spiegato Biasin. “Anzi molto spesso va in attivo“.

Mercato chiuso con Buchanan - www.ilveggente.it
Buchanan (LaPresse)

E questo, secondo il giornalista, perché il club nerazzurro si organizza sempre per portare a termine un mercato a costo zero in estate. “E poi verranno portati soldi nelle casse della società con cessioni di rilievo“.

Ultimamente, a parte l’acquisto di Correa, sta operando molto bene e tendenzialmente ha investito in maniera intelligente“, ha continuato il giornalista. “In meno di due settimane l’Inter ha sistemato la corsia destra, coprendo il buco di Cuadrado che resterà fuori per quattro mesi. Sanchez non busserà alla porta di Inzaghi perché vuole giocare di più, e questo significa che oltre a Buchanan non sarà fatto un altro colpo. Il mercato di gennaio è chiuso”.

Biasin: “Mercato dell’Inter chiuso con l’arrivo di Buchanan

La mia sensazione è che questi 7 milioni spesi per Buchanan saranno ripresi con la partenza di qualcun altro la prossima estate“, ha continuato Biasin, lasciando dunque intendere che Denzel Dumfries sia già sul piede di partenza. “Dumfries è una possibilità: può essere ceduto. Dato che è stato pagato 12 milioni, adesso può essere un’ottima plusvalenza, specie se non dovesse accettare la proposta di rinnovo“.

Mercato chiuso con Buchanan - www.ilveggente.it
Tajon Buchanan (LaPresse)

Sul fronte arrivi invece, oltre a Zielinski ormai promesso sposo“, ha rivelato Biasin, “si può pensare ad altri parametri zeri come Taremi del Porto e Thiago Djalò del Lille”.

Infine il giornalista è tornato sulla sfida fra nerazzurri e bianconeri per la testa della classifica. La Juve è infatti a -2 dall’Inter, e quando la squadra di Inzaghi giocherà la Supercoppa in Arabia, gli uomini di Allegri potrebbero operare un sorpasso. “Entrambi sono due gruppi ben formati, un’identità marcatissima e una voglia di fare che è manifesta. La mia sensazione è che l’Inter col suo calcio un po’ più moderno possa avere qualche chance in più, ma è tutto da vedere“.

Da febbraio si entra in un giro di partite molto impegnativo. In questo momento c’è ancora molto equilibrio, il calcio che ho visto dall’Inter però mi dà tante certezze anche in assenza di Lautaro”, ha concluso il giornalista sportivo di Libero.

Impostazioni privacy