Cristiano Ronaldo in tribunale: tutta colpa del cibo italiano

Cristiano Ronaldo è stato coinvolto, insieme ad altre star del calcio britannico, in una causa molto intricata che promette scintille.

Sono stati costretti ad adire le vie legali, tanto la situazione si era fatta pericolosa per la loro reputazione. E ha stupito un po’ tutti leggere che, tra i documenti depositati in tribunale, compariva il nome di un personaggio piuttosto famoso.

Ronaldo in tribunale: la battaglia legale promette scintille
Instagram

Anzi, non ce n’era uno solo, per la verità. In queste carte si fanno i nomi di Cristiano Ronaldo, di Sir Alex Ferguson e Will.I.Am, ma anche delle leggende del Manchester United Patrice Evra, Ryan Giggs e Ole Gunnar Solskjaer. Insieme, infine, alle star del Liverpool Alison Becker, Mohammed Salah e Darwin Nunez. Ma cosa, vi starete legittimamente chiedendo, accomuna tutti questi vip? E come mai sono stati coinvolti in una vicenda legale?

È doveroso sottolineare, a scanso di equivoci, che su di loro non pende nessuna accusa. A tirarli in ballo è stata una catena di ristorazione che fa cucina italiana, molto nota nel Regno Unito, alle prese con un caso piuttosto curioso. I due locali di punta, Cibo Hale e Cibo Wilmslow, frequentati oggi e in passato da star di fama mondiale come quelle che abbiamo già citato, starebbero subendo una pubblicità negativa che sta danneggiando, per forza di cosa, la loro reputazione.

Cristiano Ronaldo in tribunale: l’hanno preso per la gola

I due ristoranti italiani, apprezzatissimi dai clienti più esigenti, hanno sempre riscosso un enorme successo. Basti dire che lo scorso anno hanno incassato, complessivamente, oltre quattro milioni di sterline.

Ronaldo in tribunale: la battaglia legale promette scintille
Il ristorante Cibo Hale (Instagram)

Peccato solo che qualcuno abbia pensato, di recente, di aprire nei paraggi tre nuovi ristoranti e di “rubare” il nome a quelli frequentati da Ronaldo e compagnia bella. Li hanno chiamati Cibo Manchester, Cibo Liverpool Road e Cibo Great Northern, cosa che già di per sé ha fatto infuriare i titolari dei locali di Hale e Wilmslow. Ma c’è di più. Benché abbiano goffamente tentato di sfruttare la reputazione dei due lussuosissimi ristoranti, il menu non è neanche lontanamente paragonabile a quello che CR7 e le altre star del calcio hanno più volte avuto modo di gustare. E il problema, a questo punto, è diventato ancor più grosso, con tutte le recensione negative che ne sono derivate.

Tripadvisor stronca completamente i tre nuovi ristoranti, che per via del loro nome sono stati subito ricollegati a quelli, ben più famosi, di Cibo Hale e Cibo Wilmslow, sebbene non abbiano nulla a che fare con essi. Da qui, come racconta il The Sun, la decisione di adire le vie legali. Nei documenti in cui compaiono i nomi dei clienti vip si legge: “L’eccezionale livello di servizio, l’arredamento elegante e la reputazione dei ricorrenti ha contribuito ad attrarre clienti di alto profilo e celebrità nel loro ristorante. Molti di loro sono conosciuti in tutto il mondo”. Sarà una battaglia legale senza esclusione di colpi, ma il locale tanto amato da Ronaldo non intende gettare la spugna. Cibo pretende il risarcimento dei danni e confida che la giustizia vieti, ai nuovi ristoranti, di utilizzare il suo nome.