Napoli-Juventus 5-1, highlights VIDEO Serie A: pagelle e moviola

Napoli-Juventus, il video con gli highlights e le azioni salienti del big match di Serie A, con gli episodi da moviola e le polemiche.

L’anticipo della diciottesima giornata di Serie A vede il confronto allo stadio Maradona fra il Napoli di Luciano Spalletti e la Juventus di Massimiliano Allegri. Il Napoli arriva da primo in classifica a +7 proprio sulla Juventus e sul Milan.

Napoli-Juventus: tabellino e moviola - www.ilveggente.it
Osimhen ©️LaPresse

La squadra di Spalletti ha dunque l’occasione d’oro per allungare ulteriormente il vantaggio sui rivali bianconeri. La Juve, invece, arriva da otto vittorie consecutive.

Da una parte, quindi, c’è un Napoli al completo e di nuovo in fiducia dopo aver ritrovato contro la Samp la vittoria (seguita alla prima sconfitta in casa dell’Inter). La Juve arriva minata dalle solite assenze (Vlahovic, Pogba, Bonucci), ma recupera Di Maria, che dovrebbe partire dalla dal primo minuto. Chiesa, già in campo la scorsa partita, viene inserito fra i titolari solo pochi minuti prima del fischio iniziale.

Se il Napoli vincesse eguaglierebbe un proprio record: sarebbe la quarta vittoria di fila in casa contro la Juventus. Tale condizione si è verificata solo una volta nella storia, tra il 2007 e il 2011. L’ultimo successo bianconero al Maradona risale al 3 marzo 2019, per 1-2 con goal di Pjanic ed Emre Can.

Altra curiosità statistica: la Juve è la squadra contro cui il Napoli ha perso più partite di Serie A, cioè settanta. Ed è anche quella contro cui ha incassato più reti in totale nella competizione: duecentoquarantaquattro.

Momenti clou della sfida

Le squadre entrano al Maradona circondate da un pubblico infuocato. Al fischio di Doveri è il Napoli ad attaccare, ma la Juve non si tira indietro. Al 14′, Politano crossa dalla sinistra sul dove Kvaratskhelia cerca di colpire in semirovesciata, ma Szczesny si oppone. Sulla respinta arriva Osimhen che mette dentro di testa l’1-0. Al 21′ ci prova Di Maria con un bel tiro che scheggia la traversa. Allo scoccare del 39′ Osimhen palla la palla alla sinistra, dove Kvaratskhelia inventa un diagonale teso che Szczesny, così il punteggio va sul 2-0. La Juve reagisce dopo due minuti, quando Di Maria mette in crisi tutti i difensori del Napoli e batte Meret, segnando il 2-1. Nel recupere la Juve sfiora il pareggio A con Chiesa murato da Rrahmani.

Nel secondo tempo la Juve parte più propositiva, poi al 54′ Osimhen torna a insidiare Szczesny, ma il portiere difende bene. Un minuto dopo arriva il 3-1 da un calcio d’angolo, quando sulla respinta della difesa si fionda Rrahmani che insacca. Al 65′ Kvaratskhelia la mette sulla testa di Osimhen che segna il 4-1. Elmas segna il 5-1 dopo cinque minuti.

Formazione, tabellino e note di Napoli-Juventus

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Rrahmani, Mario Rui (70′, Olivera); Anguissa, Lobotka, Zielinski (79′, Raspadori); Politano (45′, Elamas), Osimhen (79′, Ndombelé); Kvaratskhelia (88′, Lozano). Allenatore: Spalletti.
JUVENTUS (3-5-1-1) – Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Chiesa (73′, Miretti), McKennie, Locatelli (55′, Paredes), Rabiot (83′, Soulé), Kostic; Di Maria (73′, Iling); Milik (55′, Kean). Allenatore: Allegri.
ARBITRO: Daniele Doveri (sezione di Roma)
MARCATORI: 14′, Osimhen (N), 39′, Kvaratskhelia (N), 41′, Di Maria (J), 55′, Rrahamani (N), 65′, Osimhen (N), 71′, Elmas (N)
NOTE: Ammoniti, 45′, Danilo (J) Recupero: 3′ secondo tempo.

Napoli-Juventus: tabellino e moviola - www.ilveggente.it
Napoli-Juventus, Di Maria ©️LaPresse

Il migliore della sfida è di sicuro Osimhen, che fa tremare con ogni inserimento la difesa juventina (7,5). Eccezionale il lavoro a centrocampo di Zielinski (7,5). Per la Juve il migliore è Di Maria, che con i suoi colpi, anche da corner, mette sempre in difficoltà il Napoli (7). Nel Napoli si distinguono anche Elmas e Anguissa (7). Kvaratskhelia riesce a portare a casa un’altra prestazione da campione (7,5). Male Bremer e Locatelli (4).

Moviola Napoli-Juventus e gli highlights della gara

Parte subito fra le proteste Napoli-Juventus. Prima Di Maria accusa Kim di un intervento troppo duro, poi Politano si lamenta per un tocco di braccio di Bremer nel momento in cui il difensore bianconero ferma il contropiede del Napoli. L’arbitro lascia molto correre. Sul 3-1 Szczesny si lamenta di un’interferenza di Osimhen, ma l’attaccante è tenuto in gioco da Milik.

Ecco gli highlights della gara: