Saldi 2023, quando iniziano? Tutto il calendario regione per regione

I saldi invernali si fanno sempre più vicini: la data di inizio varia da regione a regione e, per questo motivo, è importante informarsi bene. Ecco il calendario ufficiale per non perdersi nulla.

Manca sempre meno ai saldi invernali che segnano l’inizio dell’anno nuovo. In un periodo come questo, caratterizzato da una grande incertezza a livello economico (prima per via della pandemia di Covid-19, poi per l’inizio della guerra in Ucraina), i saldi sono assolutamente d’aiuto alle famiglie, per evitare l’ennesima spesa eccessiva.

Saldi 2023, quando iniziano? Tutto il calendario regione per regione
Il calendario dei saldi 2023 (ilveggente.it)

In particolare dopo il periodo natalizio, durante i quali – tra cene e regali – si finisce sempre col spendere troppo. Alcune regioni inizieranno con i saldi prima di altre, in particolare Basilicata, Sicilia e Valle d’Aosta. Qui i clienti potranno partire con le loro compere subito dopo Capodanno.

Mentre nelle altre regioni i saldi avranno inizio il 5 gennaio, ovvero il giorno prima dell’Epifania. In molti approfitteranno della festività per concedersi una giornata all’insegna dello shopping.

Ecco la lista ufficiale delle regioni, in ordine alfabetico, e del rispettivo periodo di saldi. La durata varia in base a dove ci si trova: in alcune regioni i saldi sono destinati a proseguire per un mese, mentre in altre arriveranno a 2-3 mesi.

  • Abruzzo: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Basilicata: dal 2 gennaio al 2 marzo.
  • Calabria: dal 5 gennaio al 6 marzo.
  • Campania: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Emilia Romagna: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Friuli Venezia Giulia: dal 5 gennaio al 31 marzo.
  • Lazio: dal 5 gennaio, per 6 settimane.
  • Liguria: dal 5 gennaio al 18 febbraio.
  • Lombardia: dal 5 gennaio al 5 marzo.
  • Marche: dal 5 gennaio al 1 marzo.
  • Molise: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Piemonte: dal 5 gennaio, per 8 settimane.
  • Puglia: dal 5 gennaio al 28 febbraio.
  • Sardegna: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Sicilia: dal 2 gennaio al 15 marzo.
  • Toscana: dal 5 gennaio, per 60 giorni.
  • Umbria: dal 5 gennaio al 5 marzo.
  • Valle d’Aosta: dal 3 gennaio al 31 marzo.
  • Veneto: dal 5 gennaio al 28 febbraio.