Messi e gli screzi con Mbappé: il futuro lontano dal PSG prende quota

Messi e gli screzi con Mbappé: prende quota all’interno del Psg un possibile addio della Pulce che inoltre punta al nuovo record

Leo Messi, con la vittoria del Mondiale di ieri con la sua Argentina, ha vinto tutto quello che un giocatore sogna di portare a casa: dalla Champions League al Mondiale per club, passando per i campionati e le coppe nazionali, ai premi individuali. Gli mancava solamente l’ultimo tassello, arrivato nella nottata di Doha dopo i calci di rigore contro la Francia.

Messi e gli screzi con Mbappé: il futuro lontano dal PSG prende quota
Messi ©️LaPresse

Adesso in tutto e per tutto è l’erede di Maradona. E forse finiremo di fare tutti quei paragoni che hanno accompagnato la storia della Pulce. Forse, ovviamente, perché si potrebbe anche riprendere. In ogni caso, quello che al momento rimane, è una vittoria clamorosa, di quelle che rimarranno nella storia del calcio. Certo, c’è da dire anche che con il compagno di squadra Mbappé – autore di una tripletta in finale – ci sono stati degli screzi in campo che non sono passati inosservati. E questo potrebbe anche allontanare l’argentino da Parigi nella prossima stagione. Il suo addio, infatti, alla fine dell’anno, prende decisamente quota.

Messi e gli screzi con Mbappé, sarà addio a fine anno?

Bene, di questo non ne sono sicuri i bookmaker che danno comunque una permanenza di Messi al Psg ancora come la migliore possibilità. Un non cambio di squadra la prossima estate è dato due volte la posta. Ma in caso di addio ci sono già molte squadre che potrebbero prenderlo.

 

L’ipotesi più accreditata, in questo secondo caso, è relativa ad un possibile passaggio in MLS: quattro volte la posta in palio secondo gli analisti della Sisal che piazzano anche un clamoroso e quanto mai amorevole e romantico ritorno al passato con i Newell’s Old Boys dati sei volte la posta. Impossibile invece un ricongiungimento con Guardiola: lo scenario Manchester City pagherebbe 25 volte la posta.

Chiuso il possibile cambio di maglia, ritorna prepotente anche quello che potrebbe essere un altro record per Messi. Sì, adesso, con la vittoria della Coppa del Mondo, la Pulce punta decisamente a vincere quello che potrebbe essere il suo ottavo pallone d’oro: impresa incredibile. Anche se in questo caso gli analisti sempre di Sisal sembrano essere sicuri di una cosa: Messi è il grande favorito tant’è che quell’1,85 di quota è una sentenza.