Adani incorreggibile con Messi: dal misticismo al deserto, i social non perdonano

Adani incorreggibile con Messi: le nuove perle del commentatore tecnico della Rai. Ma sui social non acchiappa più e gli utenti non perdonano

L’Argentina, trascinata davvero questa volta da Messi con un gol e un assist e una partita in generale fatta di grandissima qualità e sacrificio, è arrivata alla finale del Mondiale qatariota. L’Albiceleste di Scaloni aspetta l’avversaria che uscirà fuori dalla sfida di questa sera tra Francia e Marocco. 

Adani incorreggibile con Messi: dal misticismo al deserto, i social non perdonano
Adani ©️Ansafoto

Oltre il calcio, però, anche ieri il commento tecnico di Lele Adani, voce che dovrebbe “accompagnare” Bizzotto, è stato al centro delle polemiche. Sì perché l’ex difensore si è esaltato per la prestazione della Pulce, “El Mas grande”, ripetuto all’infinito, mandando in tilt di nuovo i social. E questa mattina su Twitter ad esempio spopola #Adaniout. I commenti si sprecano per le nuove perle dell’ex Sky che adesso oltre che in Rai lavora con Vieri alla Bobo Tv. Che, evidentemente, legge quello che si dice in giro di lui, altrimenti non avrebbe detto nel bel mezzo della telecronaca “e noi ci dovremmo contenere per chi”. Buttato lì in mezzo, a caso, dopo una giocata (almeno in quel caso) non straordinaria di Messi.

Adani incorreggibile con Messi, le perle di ieri

Sì, perché gira tutto intorno al numero 10 della nazionale argentina, il Dio sceso in terra per insegnare a tutti il gioco del calcio. Questo non lo ha detto Adani ma è il segnale che manda ogni volta che la Pulce tocca il pallone. Ieri comunque nel corso della partita sono arrivate altre perle, bellissime, da mettere nella collezione.

Adani incorreggibile con Messi: dal misticismo al deserto, i social non perdonano
Messi ©️Ansafoto

“Solo nel genio di Messi c’è una giocata così, dribbla tutti, anche i cammelli nel deserto”. E ancora: “Ha in testa il miglior software di Match Analysis del mondo. Ma tutto naturale”. E ancora: “Aprite il cuore e ringraziate che sta giocando ancora per tutti quanti”. Oppure: “Ti riporta Maradona in un campo di calcio. Non lo vedono mai! Elargisce amore attraverso una palla di calcio, questo sta facendo”. Per adesso basta così, senza dimenticare di quando “trasformava l’acqua in vino”. E in attesa di capire chi ci sarà al commento domenica, nella finale (la Rai ufficializzerà il tutto nei prossimi giorni), l’andazzo non è cambiato. Si rimane così, nelle mani de El Mas Grande.