Berrettini, una corsa contro il tempo: il pit stop insospettisce i fan

Berrettini, il pit stop sospetto allarma i tifosi del martello romano: ecco dove è stato avvistato e quali sono le sue condizioni di salute.

Quando i profili social della Coppa Davis hanno pubblicato le foto delle rose ufficiali delle varie Nazionali, la sorpresa è stata grandissima. C’era anche Matteo Berrettini in quella della formazione italiana, a conferma del fatto che il martello romano a Malaga ci sarebbe stato.

Berrettini, una corsa contro il tempo: la foto insospettisce i fan
Instagram

Capitan Volandri in realtà lo aveva velatamente annunciato. Aveva detto che la sua presenza era talmente importante che se anche non fosse sceso in campo, avrebbe comunque potuto dare un contributo preziosissimo ai compagni in quanto “uomo squadra“.

E qualche ora fa, d’altra parte, lo ha confermato. “Berrettini sta meglio – ha detto l’allenatore della Nazionale azzurra in Coppa Davis – sta facendo di tutto per esserci, lo aspetteremo fino all’ultimo. Lorenzo Sonego si sta riprendendo molto bene. Fabio Fognini si sta allenando a Brindisi, Simone Bolelli a Montecarlo, anche Lorenzo Musetti si sta preparando”.

Berrettini, pit stop sospetto prima della fase finale di Coppa Davis

Berrettini, una corsa contro il tempo: il pit stop insospettisce i fan
Instagram

Peccato solo che il tempo stringa e che manchino appena una manciata di ore, all’appuntamento dell’Italtennis col destino. E, si spera, con l’insalatiera che la compagine è tanto desiderosa di portare a casa.

Quanto a Berrettini, la foto circolata ieri sui social network è un chiaro indizio che non possiamo ignorare. A postarla non è stato lui, ma un laboratorio di ortopedia, fisioterapia e riabilitazione, sito nella città di Roma, dove il tennista si è evidentemente recato per fare un check e capire se sia il caso o meno di giocare la fase finale di Coppa Davis.

Lì ha peraltro incontrato un altro beniamino azzurro, l’attaccante biancoceleste Ciro Immobile. E chissà se, almeno a lui, avrà rivelato le sue reali intenzioni circa la partecipazione, ancora appunto in dubbio, alla competizione a squadre che gli azzurri sperano tanto di vincere.