Europa League, le possibili combinazioni dell’ultima giornata

Europa League, oggi, giovedì 3 novembre, si scende in campo per l’ultimo turno della fase a gironi. Ecco le combinazioni dei novanta minuti finali

Ultima giornata di Europa League. Ultimi novanta minuti per conoscere il proprio destino. Un destino che comunque già sanno quattro squadre, sicure del primo posto e sicure quindi di andare a giocare direttamente gli ottavi di finale senza passare da nessuno spareggio: queste sono Betis (nel girone della Roma), Royale Union SG, Friburgo e Ferencvaros. Stasera, queste formazioni, giocheranno solamente per la gloria.

Europa League, le possibili combinazioni dell'ultima giornata
La Roma, per arrivare seconda deve battere il Ludogorets ©️LaPresse

Poi ci sono altre squadre che sono sicure di aver superato il girone ma anche ancora dovranno decidere la loro posizione di classifica. E questa posizione, che cambia tantissimo, se la giocheranno Arsenal e Psv, Fenerbahce e Rennes e infine Real Sociedad e Manchester United. Le ultime due in un vero e proprio scontro diretto da giocare in Spagna.

Infine, per chiudere il primo cerchio, c’è tutto da decidere in un girone, quello della Lazio. A novanta minuti dalla fine infatti la squadra di Sarri può passare il turno come prima, come seconda, può finire in Conference League come terza e anche chiudere al quarto posto ed essere eliminata del tutto. Ovviamente tutto questo insieme a Sturm Graz, Feyenoord, Midtjylland, le altre squadre di questo raggruppamento.

Europa League, le possibili combinazioni

Europa League, le possibili combinazioni dell'ultima giornata
La Lazio, può finire prima così come quarta nel girone ©️LaPresse

Poi ci sono squadre che non sanno ancora quale manifestazione dovranno giocare, ma sono certe che in Europa giocheranno. Può finire o seconda o terza la Roma, ad esempio, che stasera ospita il Ludogorets all’Olimpico. Stesso discorso per Union Berlin, Braga, Qarabağ, Nantes, Monaco, Trabzonspor e Stella Rossa. Le ultime tre di questo gruppetto – quelle in grassetto – possono pure finire quarte.

In tutto questo c’è pure una squadra che non può cambiare quella che è la propria posizione, vale a dire l’AEK Larnaca, che terza è al momento, e terza rimarrà qualunque cosa succeda in questi novanta minuti finali.

Dynamo Kyiv, HJK Helsinki, Malmö, Olympiacos e sono già eliminate e non possono andare da nessuna parte, quarta posizione in classifica assicurata. Infine per Bodø/Glimt, Zürich, Sheriff, Omonia Nicosia c’è la possibilità di accedere alla Conference League ma non c’è la possibilità di andare avanti in Europa League. In questo caso quindi gli ultimi novanta minuti sono davvero decisivi.

POSSIBILI VINCENTI

Roma in Roma-Ludogorets ore 21:00
Qarabag in Qarabag-Friburgo ore 18:45
Arsenal in Arsenal-Zurigo ore 21:00
Union Berlino in Royale Union SG-Unon Berlino ore 21:00
Nantes in Olympiacos-Nantes ore 18:45