Gratta e vinci, deve tutto al suo bassotto: pit stop fortunatissimo

Gratta e vinci, se non fosse stato per la sua amica a quattro zampe non sarebbe mai diventato ricco: la sua è una storia incredibile.

Leonard Linton aveva un po’ di commissioni da sbrigare, quel giorno. Così, si era preparato di tutto punto ed era uscito, ripromettendosi di tornare il prima possibile. Non perché avesse qualcosa da fare, ma perché non se la sentiva di lasciare a lungo Ivy, il suo cane bassotto in dolce attesa.

Gratta e vinci, deve tutto al suo bassotto: pit stop fortunatissimo
Twitter

Proprio mentre era fuori, però, aveva ricevuto una telefonata da parte della persona che era rimasta con la sua amica a quattro zampe. Era stato informato del fatto che Ivy non si sentiva molto bene e decise, quindi, di far ritorno a casa. Alle cose da fare ci avrebbe pensato in un altro momento.

Fece di tutto per raggiungerla il più rapidamente possibile, tant’è che non percorse la solita strada. Ne imboccò una che gli avrebbe permesso di arrivare a destinazione ancor prima del previsto, in maniera tale da potersi prendere cura della sua dolce cagnolina.

Gratta e vinci, ora è ricco grazie al suo bassotto

Gratta e vinci, deve tutto al suo bassotto: pit stop fortunatissimo

Durante il tragitto si ricordò, però, che c’erano delle cose che doveva tassativamente acquistare, prima di tornare alla sua abitazione. Per questo motivo si fermò al minimarket Stop & Shop in East Howard Street, a Live Oak.

Fece la spesa in fretta e furia e, al momento di saldare il conto, chiese al cassiere di dargli anche un Gratta e vinci della serie “100X The cash”. Lo grattò solo una volta arrivato dalla sua Ivy e non riuscì a credere ai suoi occhi, mentre raschiava gli ultimi residui della patina argentata.

In quel biglietto c’erano 2 milioni di dollari, tondi e sonanti, tutti per lui. “Non riesco ancora a crederci – ha detto l’uomo del Nord della Florida commentando la sua vincita – Questo biglietto cambierà la mia vita e sicuramente regalerò ad Ivy una cuccia tutta nuova!”.