Sinner, passo falso di Maria Braccini: il like della discordia

Sinner, se è vero che i social non mentono, allora è evidente che qui gatta ci cova: ecco cosa sta succedendo tra lui e Maria Braccini.

Jannik Sinner è felicemente fidanzato con Maria Braccini. O almeno di certo lo era, fino a qualche tempo fa. I due ragazzi avevano rotto, lo scorso anno, a causa, pare, di un post di troppo pubblicato dalla bella influencer. Una foto che era piaciuta a molti ma non al tennista altoatesino.

Sinner, passo falso di Maria Braccini: il like della discordia
©️LaPresse

La sua ragazza aveva voluto celebrare il primo anniversario insieme con un romantico scatto, accompagnato da una dolce didascalia. E il numero 1 d’Italia, che non ha mai nascosto il fatto di non amare per nulla i social, pare fosse andato su tutte le furie. Tanto che, qualche giorno dopo, avevano rotto.

Poi c’era stato un ritorno di fiamma. Jannik, per farsi perdonare, le aveva addirittura fatto gli auguri di buon compleanno in pubblico, suggellando il nuovo capitolo della loro storia e ufficializzando, così, il suo status sentimentale. Ma in tanti, nelle ultime settimane, si sono accorti di qualche movimento “sospetto” sui social.

Sinner, che fine ha fatto Maria Braccini?

Sinner, passo falso di Maria Braccini: il like della discordia
Maria Braccini (Instagram)

Non è la prima volta che accade, ma Maria Braccini è scomparsa nel nulla. Di nuovo. In teoria sarebbe un influencer, ma in pratica trascorre così poco tempo su Instagram e pubblica così pochi contenuti che la definizione non sembrerebbe calzarle proprio a pennello.

Fatto sta, indipendentemente da questo, che è impossibile non notare che manca un certo like sotto l’ultimo post di Sinner. Quello, cioè, che il nativo di Sesto Pusteria ha pubblicato dopo aver vinto la gara d’esordio in quel di Vienna. Non c’è traccia del pollice in su della sua dolce metà.

Potrebbe non voler dire niente, come potrebbe voler dire tutto. Non sono una coppia troppo social, ragion per cui non è detto che gatta ci covi. Ma il sospetto, dati i loro trascorsi legati alla “realtà virtuale”, è del tutto legittimo, non trovate? Quindi, Maria, se ci sei batti un colpo: non farci preoccupare inutilmente.