Fognini china il capo: confessione social nel bel mezzo della notte

Fognini e quel messaggio inaspettato comparso all’improvviso sui social network: le parole del tennista e l’antefatto.

Sono quattro i tennisti azzurri impegnati a Sofia, in Bulgaria: Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego, che esordiranno oggi, Jannik Sinner, che scenderà in campo domani, e Fabio Fognini. Il sanremese è il solo ad aver già giocato: peccato solo che non sia andata proprio come speravamo.

Fognini
©️LaPresse

Il ligure, marito di Flavia Pennetta, si è reso protagonista di un primo turno praticamente disastroso. Ha perso contro Alexsandar Vukic, che a livello di esperienza è lontano anni luce da Fognini. Bazzica per lo più nel circuito minore e non ha mai giocato uno Slam, eppure è riuscito ad avere la meglio.

Non è stato un match a senso unico. L’azzurro ha lottato, ma non lo ha fatto alla sua maniera. Non c’è stata traccia di quella rabbia agonistica, di quel guizzo che a volte può fare la differenza. E il risultato fotografa perfettamente la sua prestazione, non esattamente impeccabile.

Fognini, il mea culpa notturno viaggia sui social

Fognini
©️LaPresse

Come spesso accade quando Fognini rimedia una sconfitta, il popolo dei social si è sbizzarrito. Le critiche sono piovute copiosamente, ma stavolta è accaduto qualcosa di diverso. Ben consapevole di un gioco non altezza delle aspettative, Fabio ha infatti affidato un messaggio inaspettato ai social network.

“A prescindere dalle paroline troppo pesanti… questa sera hanno ragione i miei haters… Ho fatto cac***!!! Sorry guys”. L’hashtag che ha usato chiarisce quale fosse il suo intento: #meaculpa ha aggiunto in calce al post, fugando ogni dubbio circa le sue reali intenzioni.

Fortuna che il sanremese avrà ben presto un’occasione per rifarsi e risalire la china. Già oggi disputerà i quarti di finale del doppio a Sofia, in coppia con l’inseparabile amico Simone Bolelli. E chissà che la delusione derivante dalla sconfitta di ieri non possa trasformarsi in rabbia e tradursi in una bella vittoria.