Berrettini va dove lo porta il cuore: impossibile resisterle

Berrettini non è riuscito a resisterle: la tentazione è stata troppo grande. Ecco dove lo ha portato il cuore stavolta.

Gli organizzatori e i tifosi hanno tenuto le dita incrociate per settimane. E ci hanno sperato talmente tanto che alla fine è successo per davvero. A qualche giorno di distanza dalla sconfitta rimediata da Casper Ruud ai quarti di finale dello Us Open, Matteo Berrettini ha voluto cogliere tutti di sorpresa.

Berrettini
Instagram

Ha fatto sapere, finalmente, che ci sarà anche lui all’Atp 250 che si terrà a Firenze dal 10 al 16 ottobre. E la sua presenza era indispensabile, considerando che il grande tennis tornerà in Toscana dopo anni di assenza e che c’era proprio bisogno di un campione come lui per dare un po’ di pepe al torneo.

Tanto più che, come noto, il romano ha un debole per la città di Dante e di Giotto. Berrettini è un grandissimo tifoso della Viola e non è da escludersi che la sua fede calcistica possa aver fatto pendere l’ago della bilancia verso il “sì”. Una rapida occhiata al calendario della Fiorentina sembrerebbe, d’altra parte, confermarlo. Non ha resistito, probabilmente, alla voglia di godersi – una volta tanto – una partita dal vivo.

A Firenze ci sarà anche Berrettini

Berrettini
Instagram

La sua squadra del cuore giocherà in casa contro la Lazio la sera del 10 ottobre, motivo in più per fare rotta su Firenze. A dare la notizia della sua presenza al PalaWanny è stato il mental coach del numero 2 d’Italia, Stefano Massari, che si è poi soffermato sull’importanza di un appuntamento ancor più imminente: quello in Coppa Davis.

Un evento che sarà a suo avviso utilissimo per il suo pupillo, “una preparazione non solo fisica, ma anche mentale” in vista della tappa toscana di ottobre. Parole rassicuranti circa il suo umore sono poi arrivate da Marco Gulisano, che è invece l’assistant coach dell’allievo di Vincenzo Santopadre.

“Sarà molto competitivo nel finale di stagione – promette – Matteo sta bene fisicamente”. E speriamo davvero che al torneo al quale ha deciso di partecipare per assecondare il suo cuore e la sua fede calcistica possa trovare quello che più gli serve in questo momento: punti preziosissimi per poter accedere alle Finals.