Fantacalcio 2022-2023: gli attaccanti per vincere

Fantacalcio 2022-2023, fondamentale non sbagliare la scelta degli attaccanti, come sempre il momento più concitato di ogni asta. 

L’asta per gli attaccanti: il momento più atteso da ogni fantallenatore, quello che infiamma maggiormente gli animi dei partecipanti. Inutile negarlo. Di solito i più accaniti, calcolatrici alla mano, si preparano da settimane per capire come aggiudicarsi il “prescelto” senza dover per forza spendere una fortuna e soprattutto riuscendo a far quadrare i conti.

Lens-Inter
Romelu Lukaku ©️Ansafoto

Non sempre ci si riesce, perché è la circostanza in cui spesso predomina l’irrazionalità. E basta un nonnulla per vedersi stravolta la propria strategia. Chiunque sogna di trovarsi in rosa il futuro capocannoniere, l’uomo da oltre 20 gol. Tra conferme e possibili sorprese però non sempre si effettua la scelta giusta. Capita, infatti, che un giocatore faccia fatica a confermarsi dopo aver segnato gol a secchiate l’anno precedente. Un esempio lampante, se ci riferiamo alla passata stagione, è quello dell’atalantino Luis Muriel, una vera e propria delusione per quei fantallenatori che si erano svenati per accaparrarselo.

La solita sentenza, invece, Ciro Immobile, ancora una volta capocannoniere della Serie A (27 gol) nonostante l’annata sottotono della Lazio di Maurizio Sarri. I nomi da passare al vaglio anche stavolta sono tanti. Ma c’è anche chi persegue strategie diverse, chi preferisce puntare su più elementi. Magari non di alto profilo, per evitare di dover dipendere dalle “lune” di un solo giocatore: la caccia al bomber low cost del resto è uno degli aspetti che più intriga. Che in un secondo momento può rivendicare la “paternità” della scoperta.

Fantacalcio 2022-23: certezza Immobile, riecco Lukaku

Fantacalcio
Immobile ©️Ansafoto

Per quanto riguarda i centravanti più ambiti, quelli che per intenderci potrebbero richiedere almeno la metà dei vostri crediti, i nomi che circolano sono su per giù sempre gli stessi dell’anno scorso. Ma con un’importante new entry. Vale a dire quel Romelu Lukaku che ha fatto di tutto per tornare a tutti i costi all’Inter dopo una stagione difficile al Chelsea, in Premier League, in cui non ha confermato le aspettative. In Inghilterra sarà anche stato un flop, ma il gigante belga a queste latitudini ha lasciato un ottimo ricordo ed è a tutti gli effetti un potenziale cannoniere, che potrebbe raccogliere l’eredità di Ciro Immobile.

Non ha bisogno di particolari presentazioni il fromboliere laziale, une delle poche certezze del Fantacalcio. È ancora lui il finalizzatore dei biancocelesti ed è lecito aspettarsi un’altra stagione da urlo a livello realizzativo. Sul podio siede anche Dusan Vlahovic. Il giovane attaccante serbo lo scorso gennaio è passato dalla Fiorentina alla Juventus, ma dopo un inizio devastante ha forse un po’ risentito del calo generale della squadra di Max Allegri. Ma il terminale offensivo della Signora ha voglia di spaccare tutto. E quest’anno potrà contare su due grandi assist-man come Di Maria e Kostic (quest’ultimo in dirittura d’arrivo).

Fantacalcio 2022-23: stuzzicano Alvarez e Jovic

Fantacalcio
Luka Jovic ©️LaPresse

Normale invece nutrire qualche dubbio su Lautaro Martinez: ora che si è ricomposta la famigerata Lu-La con Lukaku, l’argentino sarà nuovamente capace di sfondare il muro dei 20 gol? Nelle gerarchie, a nostro parere, il “Toro” viene appena dietro Abraham e Osimhen. L’inglese ha ripagato pienamente chi lo scorso anno ha avuto fiducia in lui e stavolta avrà un certo Paulo Dybala alle spalle – a proposito, la “Joya” nella Capitale potrebbe trovare nuova linfa – mentre il nigeriano del Napoli avrà ancor più un ruolo da trascinatore nella squadra di Spalletti dopo gli addii di Mertens e Insigne.

Un’incognita anche Berardi del Sassuolo, 16 gol nel 2021-22. L’attaccante della nazionale è uno su cui si può puntare ad occhi chiusi. Ma bisognerà capire quali saranno le sue motivazioni dopo le cessioni eccellenti di Scamacca – e forse – Raspadori, quest’ultimo vicino al Napoli. Intriga invece il suo nuovo compagno di squadra, l’uruguaiano Agustin Alvarez, di cui si dice un gran bene. Il nuovo arrivo Di Maria avrebbe stuzzicato di più se fosse stato listato centrocampista, mentre chi volesse scegliere il milanista Giroud dovrebbe puntare anche su Origi, l’attaccante di riserva che il Milan ha preso dal Liverpool.

Cerca riscatto a Firenze Luka Jovic: l’obiettivo è ritornare quello dell’Eintracht Francoforte, ma occhio all’alternanza con Arthur Cabral. L’Atalanta vuole tornare ad incantare dopo una stagione complicata e la coppia Zapata-Muriel potrebbe essere un’occasione a prezzo di saldo. Da annotare sul taccuino anche Simeone e Pinamonti, anche se non si sa ancora dove giocheranno. E attenzione a Caprari, uno degli uomini di punta dell’ambizioso Monza targato Berlusconi e Galliani (che sta chiudendo pure per Petagna). Possibili sorprese? Botheim della Salernitana e Satriano dell’Empoli. Tra le garanzie, infine, Arnautovic del Bologna – alla fine dovrebbe restare in Emilia – il milanista Leao e Deulofeu dell’Udinese.