Fognini senza filtri: la confessione che spaventa Berrettini

Fognini passa le qualificazioni e accede al tabellone principale: la dichiarazione che fa tremare Berrettini.

Fino a qualche ora fa c’erano solo due portacolori azzurri a Montreal. Ora, come per magia, ce ne sono tre. Ma non si è trattato di un incantesimo: se il team italiano in trasferta in Canada si è improvvisamente rimpolpato il merito è tutto di Fabio Fognini, che ha giocato un gran bel match conquistando il tabellone principale.

Fognini
©️Ansafoto

Ha battuto il tedesco Daniel Atlmaier in tre set, proiettandosi nel main draw e andando a fare compagnia, così, ai colleghi Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Peccato solo che sia concretissimo, adesso, il rischio di un doppio derby del tutto inaspettato, per colpa del quale la rappresentanza azzurra a Montreal sarà inevitabilmente decimata.

La prossima gara del sanremese sarà contro Holger Rune: nel caso in cui dovesse riuscire in quest’altra impresa, e ammesso che anche il romano passi il primo turno, ai sedicesimi di finale s’imbatterà proprio in Berrettini. Una sfida dall’esito per nulla scontato, tanto più se analizziamo bene una certa confessione.

Berrettini stai attento: Fognini ha “brutte” intenzioni

Fognini
Instagram

Qualche ora fa, lady Fognini, la maestosa e indimenticabile Flavia Pennetta, si è raccontata in un’intervista al Corriere della Sera. Non sono mancati, per ovvie ragioni, i riferimenti al marito, ma c’è una dichiarazione, tra le tante, che ha “spaventato” i sostenitori del numero 2 d’Italia.

“A Fabio mancano i filtri – confessa sua moglie, ammettendo che avrebbe tanta voglia di regalargli un po’ della sua razionalità – o non parla o dice tutto, senza mezze misure. Infatti a fine carriera lo vedrei bene in un salotto televisivo a parlare di sport. Oltre a capirne, creerebbe dibattito”.

Quel “senza mezze misure” lascia presagire che in un’ipotetica gara contro Berrettini potrebbe davvero accadere la qualunque. Che Fognini farà di tutto per dimostrare che l’esperienza e la maturità di un veterano tutto possono, perfino contro la disarmante potenza del martello per eccezione.