Ruud-Berrettini, finale Atp Gstaad: orario, tv in chiaro, streaming, pronostici

Ruud-Berrettini è la finale del torneo Atp 250 di Gstaad: notizie, analisi, pronostici, diretta tv in chiaro e streaming.

Prima contro seconda testa di serie. Non si può dire che i pronostici della vigilia non siano stati rispettati nel torneo Atp 250 di Gstaad, che oltre ai punti mette in palio un montepremi di circa 600mila euro. Il pubblico elvetico si potrà godere dunque la finale più prestigiosa possibile tra due top 20 acclarati come Casper Ruud e Matteo Berrettini, attualmente numero 5 e 15 della classifica mondiale. Due che tra l’altro hanno già assaggiato l’ebbrezza della vittoria nella splendida località turistica incastonata tra le Alpi svizzere. Il norvegese è campione in carica e lo scorso anno trionfò in due set contro il francese Hugo Gaston. L’azzurro invece conquistò qui la sua prima vittoria in un torneo del circuito maggiore: era il 2018 e si impose 7-6 6-4 contro Roberto Bautista Agut.

Ruud-Berrettini
Matteo Berrettini ©️Ansafoto

Lo stop forzato causa Covid che gli ha impedito di giocare Wimbledon – dove con ogni probabilità sarebbe stato tra i principali protagonisti – non ha intaccato minimamente la fiducia del numero due d’Italia. Che da quando ha rimesso piede nel circuito dopo l’infortunio alla mano destra, lo scorso 8 giugno a Stoccarda, non ha mai smesso di macinare successi. Quella ottenuta ieri contro l’austriaco Dominic Thiem in semifinale a Gstaad è stata la dodicesima di fila per il 26enne romano, che ora va a caccia del suo terzo titolo stagionale – e consecutivo dopo Stoccarda e Queen’s – e ottavo in carriera.

Bilancio in perfetta parità nei quattro precedenti

Ruud-Berrettini
Casper Ruud ©️Ansafoto

Ruud è ormai diventato lo specialista per eccellenza sulla terra battuta e la finale disputata contro Rafa Nadal nell’ultima edizione del Roland Garros non ha fatto altro che confermare quanto sia temibile incontrarlo sul mattone tritato.

Dal 2020 il tennista scandinavo ha vinto ben sette titoli sul rosso e in Svizzera – sono complessivamente tre le vittorie in terra elvetica, considerando anche i due trionfi di Ginevra – potrebbe centrare l’ottavo. In stagione Ruud si aggiudicato 34 partite su 47, arrivando a giocare la finale del Masters 1000 di Miami oltre a quella di Parigi nello Slam francese. Il numero 5 al mondo non ha incontrato particolari difficoltà in questo torneo: contro Lehecka, Munar e Ramos-Vinolas non ha mai lasciato per strada neanche un set.

Un po’ il contrario di Berrettini, che nel quarto di finale contro lo spagnolo Martinez è risorto dalle sue ceneri dopo essere finito sotto di un set e 5-1 nel tie break del secondo. Nessun problema invece nei match con Gasquet e Thiem, contro i quali ha giocato due partite molto solide, dimostrando di poter dire la sua anche sulle superfici più lente. Ruud e Berrettini non si scontrano dallo scorso anno a Madrid ma si conoscono abbastanza bene. Sono quattro i precedenti tra i due e il bilancio è in perfetta parità: 2-2. Sulla terra però il norvegese è in vantaggio: ha vinto al Roland Garros e a Roma, mentre l’azzurro si prese la rivincita nel 2021 nella semifinale del Masters 1000 della capitale spagnola.

Dove vedere Ruud-Berrettini in diretta tv e streaming

La finale del torneo Atp 250 di Gstaad tra Casper Ruud e Matteo Berrettini sarà trasmesso domenica 24 luglio in chiaro su SuperTennis (canale 64 del digitale terrestre, sul satellite canale 212). Gli abbonati Sky invece potranno seguire il match su Sky Sport Uno (canale 201) o sul canale tematico Sky Sport Tennis (canale 205). Sarà possibile vedere la sfida Ruud-Berrettini in diretta streaming gratuita anche su www.supertennis.tv (solo per gli utenti che si registrano) e su Sky Go. L’incontro inizierà alle 11:30.

Ruud-Berrettini: il pronostico

La migliore finale che a Gstaad potessero desiderare. Una sfida che si preannuncia vibrante ed equilibrata, anche a giudicare dalle quote dei bookmaker. Berrettini nell’ultimo periodo ha avuto maggiore continuità rispetto a Ruud e nel complesso è un giocatore più completo e versatile rispetto al norvegese. Che però sul rosso ha forse qualcosa in più dell’azzurro e le sue numerose vittorie sono lì a testimoniarlo. Le percentuali al servizio dell’italiano come al solito saranno determinanti e molto dipenderà anche da come riuscirà a gestire i potenti colpi di Ruud da fondocampo. Berrettini parte leggermente sfavorito ma ha tutto per poter ribaltare il pronostico in un match da almeno venticinque set complessivi.