Sinner, non servono altre parole: un video e una foto per annunciarlo

Sinner torna sui social network e i contenuti che posta non lasciano spazio ad interpretazioni: ora è ufficiale.

Quando gli si era storta la caviglia, nel bel mezzo dei quarti di finale di Wimbledon, avevamo sudato freddo. Per fortuna era riuscito ad andare avanti lo stesso, ma qualche ripercussione, seppur solo minima, quel piccolo infortunio rimediato in Church Road l’ha comunque avuta.

Sinner
©️LaPresse

Tanto da averlo indotto, qualche giorno più tardi, a rinunciare all’Atp 500 di Amburgo. Jannik Sinner e il suo team hanno ritenuto che fosse il caso di posticipare di qualche giorno il rientro in campo, non fosse altro per evitare che la situazione peggiorasse e che potesse compromettere la stagione sul cemento.

Si era poi temuto che l’altoatesino potesse dare forfait anche all’appuntamento successivo, quello di Umago, ma i suoi fan possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. Il video e la foto comparsi qualche ora fa sui social network sembrano suggerire, infatti, che sia andato tutto per il verso giusto.

Sinner, la decisione su Umago

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Functional Tennis (@functionaltennis)

Il filmato circolato in rete lo vede alle prese con una sessione di allenamento sulla terra rossa. Ma è stato lo scatto arrivato qualche minuto più tardi, pubblicato, stavolta, da lui in persona, a confermare quello in cui tutti speravamo: che potesse rientrare in tempo per giocare all’Atp 250 di Umago, in Croazia.

Jannik non scrive nulla, ma il fatto che abbia voluto palesarsi sui social dopo giorni di silenzio, lasciando che i fan lo spiassero mentre fa pratica a Montecarlo, è la prova che aspettavamo.

Il video e la foto sembrano peraltro dimostrare che gode di ottima salute e che è in forma. Certamente in questi giorni di “pausa” avrà lavorato sodo con Darren Cahill, il supercoach da lui assoldato per tentare quel salto di livello che è nell’aria da un po’ ma che per le ragioni più svariate è sempre stato rimandato. Che sia la volta buona per spiccare il volo?