Federica Masolin giudice impietoso: la profezia della discordia

Federica Masolin si lascia andare ad una dichiarazione che non renderà felice qualcuno di sua conoscenza: ecco cosa è successo.

Nell‘intervista che Federica Masolin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport c’è tutta la sua vita. E c’è soprattutto il racconto relativo a come la sua carriera è iniziata. Al modo in cui passo dopo passo si è avvicinata al mondo del quale, non troppo tempo più tardi, si sarebbe avvicinata.

Federica Masolin
©️Ansafoto

Deve tutto a suo padre e a sua sorella, la bella giornalista di Sky Sport. Il primo la portava in giro per stadi, circuiti e palazzetti, facendo in modo che oltre che alle Barbie la sua primogenita si avvicinasse anche all’universo dello sport, del tifo, delle gare e alle atmosfere che si respirano solo in certi ambienti.

La seconda è stata, invece, l’alibi che ha fatto sì che tutto avesse inizio. La piccola Federica era molto gelosa della sua sorellina ed è per questo motivo che papà Masolin la portava ad uscire più che poteva. Per distrarla, per fare in modo che pensasse a qualcosa che non fosse quella neonata che era saltata fuori all’improvviso.

Federica Masolin dice la sua su Serie A e Formula 1

Federica Masolin
©️Ansafoto

Come sia andata a finire questa storia lo sappiamo bene. Federica Masolin è oggi la stella di Sky Sport e della Formula 1, sebbene abbia lavorato per molti anni dietro le quinte del campionato di calcio prima di approdare in pista e di iniziare a seguire da vicino le gesta dei grandi piloti.

S’intende di pallone, quindi, tanto quanto di automobilismo, ed è per questo che la Gazzetta ha ben pensato di chiederle quali siano le sue previsioni a proposito dello scudetto e anche del Mondiale di F1. “Mi aspetto una lotta fra le milanesi e la Juve – ha detto riguardo al campionato di Serie A – L’Inter si è rafforzata, il Milan ha trovato un amalgama speciale con Pioli e la Juventus può contare su Vlahovic, Di Maria e Pogba”. Infine, la profezia della discordia, che non farà troppo felice qualcuno di sua conoscenza: “La vedo un po’ più difficile per l’Udinese – ha detto continuando la sua disamina calcistica – la squadra a cui è abbonato mio padre“.

“In Formula 1 – ha aggiunto poi – sono sicura che la sfida fra Verstappen e Leclerc durerà fino all’ultima gara. Sono giovani e hanno un talento enorme. Mette i brividi pensare che erano rivali nei kart e oggi si giocano il Mondiale. Hanno già vinto entrambi per le emozioni che danno”.