Federica Masolin mette le mani avanti: “Non avrei il coraggio”

Federica Masolin non se la sente: l’incredibile rivelazione della giornalista di Sky Sport e volto della Formula 1.

Tante vorrebbero essere come lei. Intraprendere il suo stesso percorso, farsi strada in un mondo che fino a non molto tempo fa era riservato solo agli uomini. Federica Masolin è fonte d’ispirazione inesauribile per quante amano lo sport e, come lei, sognano di lavorare nel mondo del giornalismo sportivo.

Federica Masolin
©️Ansafoto

Un modello al quale è bene che ci si rifaccia, considerando che la stella di Sky Sport è un personaggio che ha tanto da insegnare. Si è fatta da sé, facendo leva solo ed esclusivamente sulla sua passione e forgiando il suo talento giorno dopo giorno, ritagliandosi uno spazio in un settore molto competitivo.

Ed è curioso pensare che una donna che ispira molte giovani aspiranti giornaliste abbia, a sua volta, delle “muse” che ammira e delle quali apprezza molte doti e qualità. E ce n’è una in particolare di cui, a quanto pare, il volto della Formula 1 è fan sfegatata.

Chi è la musa ispiratrice di Federica Masolin

Federica Masolin
©️Ansafoto

Quando la Gazzetta dello Sport l’ha intervistata e le ha chiesto se ci sia qualche donna che è per lei un modello, la Masolin non ha esitato. Ha avuto la risposta pronta, ma a colpire è soprattutto la motivazione con cui ha accompagnato la sua scelta.

“Direi Samantha Cristoforetti – ha risposto Federica ad un quesito effettivamente non semplice – Non avrei mai il coraggio di fare quello che fa lei mettendosi al servizio della ricerca. Mi affascina – ha proseguito – il suo essere una donna con una missione e anche una mamma”.

Dopo essersi soffermata sulle gesta dell’astronauta, Federica ha citato delle campionesse che le piacciono tanto quanto la Cristoforetti. “Ho avuto la fortuna di lavorare con Fiona May e Maurizia Cacciatori, due donne e due mamme con una marcia in più. Mi piace Sofia Goggia, scanzonata e allo stesso tempo una tigre quando mette gli sci. Ma anche Federica Pellegrini – ha concluso – per avere avuto il coraggio di mostrare le proprie debolezze, il lato umano, sotto la corazza di ferro da wonder woman”.