Donnarumma, incubo finito: ha detto sì al Napoli

Donnarumma, l’incubo sembra essere davvero finito per l’estremo difensore azzurro. Le ultime indiscrezioni parlano di un sì al Napoli.

Quando qualcuno ha una paura, nonostante le rassicurazioni, pensa sempre al peggio. Anche per Donnarumma poteva essere così in questo momento, nonostante la decisione di Galtier, il nuovo allenatore del Psg, di affidarsi a lui come estremo difensore titolare nella prossima stagione è apparsa subito scontata. Adesso, visto quello che potrebbe succedere all’interno della squadra parigina, con un probabile addio di quello che ha giocato più dell’ex Milan l’anno scorso, Keylor Navas, il portiere azzurro potrà veramente essere sicuro di giocare dall’inizio.

Donnarumma
Donnarumma ©️LaPresse

Il calciomercato infatti infiamma la piazza. E infiamma anche i tifosi del Napoli in questo momento. Dopo l’addio di Ospina infatti, Luciano Spalletti avrebbe chiesto un altro portiere di qualità a De Laurentiis da affiancare a Meret. E secondo il Corriere dello Sport il profilo scelto è stato quello di Navas, in uscita dal Psg, che avrebbe già detto sì alla possibilità di trasferirsi sotto al Vesuvio.

Donnarumma, incubo finito: Navas al Napoli

Lione-PSG
Navas ©LaPresse

Il quotidiano romano sottolinea come la trattativa sia ormai ad un passo dalla conclusione. Soprattutto perché il Psg pur di liberarsi di un secondo portiere che senza ombra di dubbio è particolarmente ingombrante, sarebbe disposto a pagare una buona parte dell’ingaggio del costaricano che al momento guadagna 7 milioni di euro all’anno più i bonus. Una cifra che sfora di parecchio quelli che sono i limiti dei partenopei, ma che il club dello sceicco sarebbe pronto a pagare in larga parte, aprendo così le possibilità di un viaggio verso la Campania e di un arrivo nella nostra Serie A.

In questo modo, Donnarumma, può essere davvero di certo di giocare quasi tutte le partite del prossimo anno e di rimanere a guardare per pochissimo tempo, a differenza di quanto successo nella sua prima esperienza all’ombra della Tour Eiffel.