Berrettini e quel Beach Party speciale: così dimentica Wimbledon

Berrettini si lascia alle spalle la delusione di Wimbledon partecipando ad un evento attesissimo: tutti i dettagli.

I social ci insegnano che non tutti i mali alla fine vengono per nuocere. È un vero peccato, ovviamente, che Matteo Berrettini abbia dovuto saltare Wimbledon. Se non fosse stato per il Covid forse il torneo si sarebbe sviluppato in maniera totalmente diversa, ma non è più tempo, ormai, di pensare allo Slam britannico.

Berrettini
Instagram

Meglio concentrarsi sui prossimi appuntamenti, che ci permetteranno quanto meno di vedere il romano alle prese con la terra battuta. L’intervento alla mano lo aveva costretto a saltare la stagione rossa per intero, motivo in più per godersi le sue gesta in quel di Gstaad e Kitzbuhel prima che sia tempo di volare negli Usa.

La delusione sarà ancora tanta, ma il campione romano ha fatto così tante cose in questi giorni, come ci hanno mostrato i social, che difficilmente si sarà annoiato. Prima si è recato a Casinalbo di Formigine per allenarsi e fare da coach a Jacopo, suo fratello, impegnato nel torneo di un importante memorial. Lì è stato accolto come un eroe, e chissà che l’affetto del pubblico non lo abbia almeno in parte consolato.

Berrettini come Fedez: sul palco con Jova

Dopodiché, si è dedicato ad un’altra sua grande passione: la musica. Prima è andato a vedere il rapper Salmo, mentre ieri ha viaggiato in direzione di Marina di Ravenna per prendere parte a quello che era uno dei concerti più attesi di tutta l’estate: quello di Jovanotti.

Il Jova Beach Party è stato pazzesco e anche qui Berrettini ha avuto un ruolo di primissimo ruolo. Il tennista, che ai pubblici numerosi c’è abituato ma non a questi livelli, è stato invitato sul palcoscenico che poco prima era stato calcato già da Fedez, Gianni Morandi, Tananai, ben più avvezzi ai riflettori di quanto non lo sia lui.

Il suo intervento, documentato fotograficamente da una delle sue profili Twitter più attivi e attenti a lui dedicati, è stato breve a fugace. Il suo imbarazzo era palpabile – era stato lo stesso anche a Sanremo e ci sta, venendo da tutt’altro mondo – ma ha fatto in tempo a dire quello che i suoi tifosi volevano sentire: “Farò del mio meglio per spaccare tutti“. E ora via, verso le Alpi svizzere per una nuova avventura. E chissà, per un nuovo trofeo.