Consegna sospetta per Djokovic durante l’incontro: il video diventa virale

Consegna sospetta per Djokovic, le immagini hanno scatenato una serie di reazioni a catena: cos’ha assunto il tennista serbo?

Qualcuno mangia una banana, altri preferiscono addentare una barretta energetica. Un sorso d’acqua, uno d’integratore e subito in campo per un nuovo set. Ogni tennista ha abitudini diverse e diversi sono di conseguenza i modi di sfruttare la pausa concessa ai giocatori tra un parziale e l’altro.

Wimbledon
Novak Djokovic ©️Ansafoto

In linea di massima ognuno di loro segue un rituale ben preciso, quando si accomoda in panchina in attesa che il giudice di sedia li richiami in campo. Ecco perché il cambio di programma di Novak Djokovic non è passato inosservato a chi domenica scorsa si è gustato la partita contro l’olandese Tim van Rijthoven, valida per gli ottavi di finale di Wimbledon. Il serbo non ha fatto quello che fa sempre. Si è seduto e qualcuno gli ha consegnato una bottiglietta speditagli dal suo staff. L’ha afferrata, ha rivolto lo sguardo verso il box del suo team e ha chiesto, tramite gesti, “ora” o “dopo?”. Arrivatogli l’ok, ne ha consumato il contenuto. Ma attenzione, non l’ha bevuto. Lo ha inalato, perché quella bottiglia non conteneva un liquido ma una strana polvere di dubbia provenienza.

Consegna sospetta per Djokovic durante l’incontro, ecco il video del “misfatto”

Le immagini sul piccolo schermo hanno inevitabilmente scatenato una serie di reazioni a catena. Molti utenti hanno condiviso il video del “misfatto”, chiedendosi cosa mai avesse assunto il semifinalista di Wimbledon. Tante insinuazioni sono state fatte, alla luce di queste immagini che sembrano in effetti inchiodarlo. La vicenda si è subito tinta di giallo, ma fortunatamente il Telegraph ha provveduto a placare gli animi in tempi record, prima che esplodesse una polemica basata sul nulla e prima che il tennista finisse inutilmente nel mirino degli haters. Il quotidiano britannico sostiene che il nativo di Belgrado sia solito fare uso di polveri isotoniche ed integratori energetici non miscelati.

Prodotti che non devono essere diluiti nell’acqua, insomma, e che sono pronti all’uso. Molto comodi da usare, in quanto tali, durante le partite. “Non si ottiene alcun vantaggio dal farlo a metà partita – ha spiegato una fonte al tabloid – ma sono sicuro che questo è isotonico. Molti giocatori hanno iniziato a ingoiare polvere isotonica. Hanno iniziato a prenderla senz’acqua, è principalmente roba pre-allenamento. Immagino che sia disgustosa in gola. È strano, ma è quello che stanno facendo”. Nessun mistero. Nulla di cui preoccuparsi. Solo un mezzo come un altro per fare il pieno di energie e per ritemprare il fisico durante le maratone che tanto piacciono all’ex numero 1 del circuito.