Serie A, le TV dettano legge: vietate queste maglie

Serie A, le tv dettano legge: ufficiale la decisione della Lega. Non si potranno utilizzare più queste maglia da gioco

Il calcio è dei tifosi. Quante volte l’abbiamo sentita questa frase? Quante volte abbiamo pensato che così proprio non è visto quello che circola attorno alle squadre della massima serie, ai vari contratti con le tv, agli sponsor, alle decisioni dei club stessi. Insomma beato chi ci crede a tutto questo. E per rendere maggiormente l’idea di come il calcio si stia allineando sempre di più a quelli che sono gli introiti degli indotti televisivi, è ufficiale una decisione della Lega calcio che inizierà, comunque, ad essere operativa nella prossima stagione. Era stata anticipata lo scorso anno, adesso invece c’è anche il crisma dell’ufficialità.

Serie A
©️LaPresse

Si parla del colore delle maglie. Ed ecco quello che si legge nel regolamento ufficiale della Lega: “Se una divisa è prevalentemente scura, l’altra deve essere prevalentemente chiara, oppure se una maglia è cerchiata, fasciata, a quadri, l’altra non deve contenere nessuno dei colori presenti nella prima, se non come richiamo. Le squadre devono avere almeno due divise portieri chiaramente in contrasto tra loro ed in contrasto con le divise dei calciatori di movimento. È vietato l’utilizzo di divise da gioco di colore verde per i calciatori di movimento”. Insomma, niente maglie verdi, per nessuno.

Serie A, vietate le maglie verdi

©️LaPresse

Questa regola, come detto, era stata anticipata nel regolamento della scorsa stagione per dare modo alle società di adattarsi a queste nuove regole che entreranno in vigore dalla prossima annata. Il motivo è ovviamente di natura televisiva: si vuole evitare che il colore delle maglie da gioco sia simile al rettangolo verde, confondendo così gli spettatori.

Non si potranno vedere quindi maglie da gioco verdi. Nessuna tonalità. Quella dell’Atalanta, comunque, era bellissima. Ma non la vedremo più in campo.