Sinner e quel dito medio “fuori posto”: il gesto non passa inosservato

Sinner e quel dito medio “fuori posto”, l’altoatesino ha appena travolto lo statunitense Isner accedendo agli ottavi: ora c’è Alcaraz.

Disinnescare il terrificante bombardiere statunitense Isner? No problem, Jannik Sinner sa come si fa. L’azzurro c’era già riuscito lo scorso novembre in Coppa Davis, bagnando le polveri dell’americano con una grande prestazione in risposta. Si è ripetuto anche a Wimbledon, su una superficie apparentemente non amica, dove ha giocato solamente poche partite in carriera. Sembrava potesse essere un match lunghissimo, in cui il tennista altoatesino avrebbe fatto difficoltà a contenere il big server di Greensboro, che nel turno precedente si era imposto in quattro set sul padrone di casa Andy Murray.

Sinner
Jannik Sinner ©️Ansafoto

L’italiano invece ha tirato fuori un’altra prestazione magistrale, migliore rispetto a quella esibita nel secondo turno contro lo svedese Ymer. Travolto Isner in appena tre set, 6-4 7-6 6-3, tentennando solamente nel secondo parziale, vinto al tie break. Per la prima volta Sinner accede dunque agli ottavi di finale di Wimbledon: un risultato strepitoso se si considera che alla vigilia l’obiettivo era migliorare l’eliminazione al primo turno dell’anno scorso, quando uscì immediatamente per mezzo dell’ungherese Fucsovics.

Sinner e quel dito medio “fuori posto”, il fraintendibile scatto con il fisioterapista

Un match, quello contro Isner, durato molto meno del previsto – poco più di due ore – e che regala a Sinner un elettrizzante ottavo con lo spagnolo Carlos Alcaraz, che contemporaneamente ha fatto fuori il tedesco Oscar Otte. Sempre in tre set, proprio come Jannik. Ma ci sarà tempo per pensare alla supersfida con lo spagnolo, in programma nella cosiddetta Middle Sunday. Per il momento il nativo di San Candido si gode il successo ottenuto contro il gigante americano, che durante l’incontro ha inconsapevolmente regalato anche qualche momento di ilarità ai telespettatori.

Nel secondo set, infatti, Isner è stato costretto a richiedere un medical time out per via di un problema alla mano: nulla di grave per fortuna. Non è passata inosservata, tuttavia, l’immagine in cui sembra stia rivolgendo un “dito medio” a qualcuno. Che fra sé e sé avesse capito come sarebbe presto andata a finire?