Differenti motivazioni: squadre obbligate a vincere in Serie A, Liga, Ligue 1

Differenti motivazioni: a una giornata dal termine dei maggiori campionati ecco le squadre obbligate a vincere in Serie A, in Liga e Ligue 1

Quanto contano le motivazioni nello sport? Praticamente tutto, diremmo. E quanto contano a novanta minuti dal termine quando molti sono mentalmente in vacanza? Aggiungiamo quindi che potrebbero fare la differenza. Molte formazioni a una giornata dal termine dei campionati prima del rompete le righe si giocano qualcosa. Ma andiamo a vedere, partendo dalla Serie A, quelle che sono obbligate a vincere per cercare di raggiungere i propri obiettivi.

Differenti Motivazioni
Gasperini ©️LaPresse

Vincere e sperare: la prima squadra ovviamente è l’Inter di Simone Inzaghi, costretta a battere in casa la Sampdoria – e non dovrebbero esserci problemi – e attendere delle notizie positive da Reggio Emilia, dove gioca il Milan contro un Sassuolo che di motivazioni non ne ha. Solamente una sconfitta infatti negherebbe al Milan la gioia per lo scudetto. E dopo? Dopo c’è l’Atalanta costretta a vincere, sperando che Fiorentina e Roma cadano per potersi prendere un posto in Europa la prossima stagione. Dietro il Cagliari deve vincere per cercare di salvarsi. E la stessa cosa la dovrebbe fare la Salernitana in casa contro l’Udinese. Ovviamente, i favoriti, sono i campani.

Differenti motivazioni, ecco gli altri campionati

Rennes-Lorient
Il Rennes è costretto a vincere ©️LaPresse

Prendiamo un aereo e trasferiamoci in Spagna: costretto a vincere anche il Villarreal – così come l’Athletic Bilbao – per essere certo di giocare la Conference. La squadra di Emery è al settimo posto. Certo, qualora i baschi non dovessero farcela, allora la qualificazione arriverebbe senza nemmeno sudare più di tanto. Dietro invece c’è ancora lotta aperta: Cadice 36 (al momento in Segunda), Maiorca 36 ma salvo, Granada 37. Normale che i primi, contro l’Alaves già retrocesso, siano costretti a prendersi i tre punti. E poi dipenderà ovviamente da quello che verrà fuori dagli altri campi.

Sabato, infine, si chiude anche il campionato francese, che il verdetto principale lo ha dato da diverso tempo, con il Psg campione. Quasi costretto a vincere il Rennes, quarto in classifica, che è a tre punti dai preliminari di Champions ma che deve guardarsi le spalle anche dallo Strasburgo, quinto, che al momento è in Conference. Proprio quest’ultima squadra, per stare tranquilla, deve sicuramente prendersi i tre punti contro un Marsiglia, che però rischia di rimanere fuori dalla massima competizione europea se non prende almeno un punto, vista la differenza reti proprio contro il Rennes. Dietro, invece, si giocano un posto per lo spareggio Metz e Saint Etienne. I primi giocano in casa del Psg – sfida difficilissima – i secondi invece saranno impegnati sul campo del Nantes.

SQUADRE CON MAGGIORI MOTIVAZIONI di CLASSIFICA

Salernitana in Salernita-Udinese
Cagliari in Venezia-Cagliari
Inter in Inter-Sampdoria
Atalanta in Atalanta-Empoli
Cadice in Alaves-Cadice
Maiorca in Osasuna-Maiorca
Saint Etienne in Nantes-Saint Etienne
Rennes in Lilla-Rennes
Fiorentina in Fiorentina-Juventus
Granada in Granada-Espanyol
Milan in Sassuolo-Milan
Roma in Torino-Roma