Berrettini ritratta, annuncio ufficiale in vista del Roland Garros

Berrettini, non è ancora detta l’ultima parola: ecco l’annuncio del tennista romano a poche settimane dal Roland Garros.

Il suo 2022 era iniziato nel migliore dei modi. Archiviato l’infortunio agli addominali che gli aveva portato via il sogno di disputare le Finals, nella terra dei canguri aveva tirato fuori il meglio di sé. Tanto da arrivare in semifinale e arrendersi solo al cospetto del tennista che, poi, quello Slam l’ha vinto: Rafael Nadal.

Berrettini
©️LaPresse

Ma la fortuna, purtroppo, non ha girato dalla sua parte. Questa stagione si è rivelata per Matteo Berrettini un vero e proprio percorso ad ostacoli. Un cammino, tutto in salita, che sta mettendo a dura prova lui in primis, certamente, ma anche i suoi fan, che hanno dovuto fare i conti con la sua presenza in più e più occasioni.

Il romano è stato costretto a saltare alcuni tra gli appuntamenti più cruciali dell’anno: i Masters 1000 di Miami, Montecarlo e Madrid. Lo abbiamo visto in campo solo una manciata di volte: per il resto, solo brutte notizie, annunci inaspettati e problemi che si accavallano senza dargli tregua.

Roland Garros, Berrettini lascia uno spiraglio

Berrettini
©️LaPresse

Quando Berrettini aveva fatto sapere di doversi fermare per dare alla mano il tempo di guarire, non si era pronunciato circa la sua partecipazione al Roland Garros. Salvo poi parlarne una settimana fa e comunicare che, probabilmente, non ci sarebbe stato, onde evitare di aggravare la sua situazione.

Durante un talk organizzato dal suo sponsor Red Bull, come si evince dall’intervista pubblicata da GQ, sembra però lasciare un piccolo spiraglio. “La mia idea – ha detto Matteo – è che se entro in campo per giocare un torneo è perché voglio arrivare fino in fondo. Se dovessi giocare a Parigi è perché mi sentirei pronto ad arrivare in fondo”.

“Se non dovesse essere così – ha aggiunto – salterei la terra e tornerei direttamente sull’erba”. Non si sbilancia troppo, il campione romano, ma l’uso che fa del condizionale sembra suggerire che, in realtà, ci stia ancora pensando. E chissà che nelle settimane che ci separano dal Roland Garros non riesca a rimettersi in carreggiata e a fare, così, una bella sorpresa ai suoi fan.