Musetti e quell’indizio rivelatore: svelato il suo segreto

Musetti non è riuscito a tenere il segreto per sé. Alla fine della partita con Korda ha voluto condividerlo con tutti quanti.

Alla Caja Magica Lorenzo Musetti si è esibito in uno dei suoi numeri migliori. Un po’ giocoliere, un po’ prestigiatore, è riuscito a mettere alle strette Sebastian Korda e ad avanzare di un’altra casella nel tabellone del Masters 1000 di Madrid. Dire che a fine partita fosse raggiante è dire poco.

Musetti
Instagram

Il carrarino era chiaramente – e comprensibilmente – fiero della sua performance, pulita e lineare. Non ha mai abbassato la guardia e si è concesso davvero pochi errori. Meritava di vincere e una volta tanto lo sa anche lui, che pure è sempre duro con sé stesso e mai pienamente soddisfatto del suo gioco.

“Era da tanto che non giocavo così bene e in maniera così intensa fin dalle prime battute del match” ha detto l’azzurro al termine della gara, come riferiscono da Ubitennis. “Sono contento per come ho reagito, controbreakkandolo subito, ma in generale devo ammettere che ho fatto un’ottima partita“.

Musetti ci mette la testa: niente da fare per Korda

Musetti
Instagram

“Oggi sono sceso in campo con tanta fiducia dovuta alle vittorie precedenti – ha detto ancora – e ne è venuta fuori una delle mie migliori prestazioni dell’anno”. E questo perché Musetti, a differenza di altri match, ha tirato fuori dal cilindro una nuova arma. Un’arma segreta ed infallibile.

Il gesto su cui le telecamere hanno indugiato, subito dopo il punto decisivo, è stato in questo senso eloquente. Lorenzo ha indicato la testa con l’indice, come a voler dire che quella contro Korda è stata una vittoria di testa.

E, in effetti, è proprio così. Non sono state le sue sciabolate, per quanto incredibili e sempre precise, a permettergli di approdare agli ottavi di finale di Madrid. In questo match è stato scaltro come non mai, che a volte, si sa, giocare di strategia non guasta. E chissà che non possa essere proprio questa la chiave di volta per battere il gigante Sascha Zverev e per sbarcare ai quarti.