Formazioni ufficiali Juventus-Fiorentina: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori

Juventus-Fiorentina, le formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori della sfida dell’Allianz Stadium.

Una gara decisiva, e che potrebbe ridisegnare irreversibilmente le sorti della stagione della Juventus, che contro la Fiorentina – forte dello 0-1 dell’andata – parte sicuramente con i favori del pronostico al cospetto della compagine di Italiano che, però, venderà cara la pelle. I bianconeri – reduci dal pareggio in extremis contro il Bologna – non vivono il loro periodo di forma migliore, al contrario di Cabral e compagni, in palla sia sul profilo del gioco, che su quello dei risultati. Tante assenze da ambo le parti: analizziamo le scelte dei due allenatori:

Cagliari-Juventus
Dusan Vlahovic ©️LaPresse

JUVENTUS (4-4-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Bernardeschi, Zakaria, Danilo, Rabiot; Vlahovic, Morata.

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Saponara, Torreira, Duncan; Gonzalez, Cabral, Ikoné.

Juventus-Fiorentina, il pronostico marcatori

Volente o nolente, è la partita di Dusan Vlahovic: l’attaccante serbo è il punto di riferimento indiscutibile di una squadra che ha nella palla lunga sul proprio bomber, uno dei principali sbocchi offensivi. Non sarà una gara come le altre per l’ex pupillo della Fiesole che, però, deve riscattare la scialba prova dell’andata. L’atteggiamento propositivo con il quale gli ospiti cercheranno di approcciare alla gara sin dai primi minuti potrebbe offrire spazi invitanti allo strapotere fisico di DV7, che quindi dovrebbe mettere il suo sigillo anche in questa gara.

Probabili ammoniti e tiratori di Juventus-Fiorentina

La Fiorentina cercherà di rendersi pericolosa nella trequarti avversaria attraverso scambi veloci e dai e vai ad alta frequenza. Saponara ha dimostrato di poter far male sia nel lungo, sia sul corto, e potrebbe scagliare almeno una conclusione all’indirizzo dei pali difesi da Perin. Rischio giallo per Alex Sandro, che avrà il suo bel da fare per provare a contenere le scorribande ossessive degli esterni di Italiano, in grado di saltare l’uomo con una facilità a tratti disarmante.