Leclerc, furto già dimenticato: nel ricordo di Gilles ruba il cuore dei tifosi

Leclerc si riprende dallo shock del furto subito a Viareggio regalandosi un’emozione unica: ecco le foto che hanno commosso i fan.

Dire che Imola stia contando i minuti sarebbe riduttivo. Il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna 2022 è praticamente dietro l’angolo e l’eccitazione, a questo punto, è comprensibilmente alle stelle. Sono oltre 120mila, al momento, i biglietti venduti per questo evento che segna il ritorno della Formula 1 in uno dei circuiti più rappresentativi della storia.

Leclerc
Instagram

Tanto più che questo ritorno avverrà in una stagione in cui, fino a questo momento, la Ferrari ha brillato come non succedeva da tantissimo tempo. Il Cavallino rampante arriverà in provincia di Bologna sventolando un doppio primato: è leader nella classifica dei costruttori, ma anche in quella dei piloti.

Un primato, il secondo, che si deve a Charles Leclerc, il pilota monegasco che domina incontrastato con 71 punti e che è reduce da un successo straordinario al GP d’Australia. Ma che, purtroppo, qualche ora fa, è stato protagonista di un episodio per nulla piacevole, subito balzato agli onori della cronaca.

Leclerc come Villeneuve al volante della mitica monoposto

Il campione della Formula 1 è stato derubato a Viareggio. Delle persone si sono avvicinate a lui, con il pretesto di scattare delle foto ricordo, e ne hanno approfittato per sfilargli dal polso un orologio del valore, udite udite, di 300mila euro. Uno splendido Richard Mille RM67 il cui furto, subito dopo, è stato denunciato dallo stesso Leclerc.

Fortuna che, stamattina, è successo qualcosa che gli avrà fatto certamente dimenticare quanto accaduto in Versilia. Il leader della classifica dei piloti ha avuto la possibilità, infatti, di salire a bordo di una certa vettura particolarmente cara ai ferraristi di lungo corso.

Come ampiamente documentato sui social network, il monegasco ha guidato a Fiorano la monoposto di Gilles Villeneuve. Sì, proprio quella, la mitica Ferrari 312 T4 che il Cavallino produsse in vista del campionato mondiale di Formula 1 del lontano 1979. Gli scatti hanno fatto il giro del web e commosso, manco a dirlo, gli amanti della rossa e dell’Aviatore che tante soddisfazioni regalò loro a suo tempo.