Fognini, che sorpresa: un ritorno inaspettato

Fognini, l’annuncio del tennista manda i fan in visibilio: ecco quando avverrà questo ritorno tanto gradito quanto inaspettato.

Il Country Club è un po’ come se fosse il giardino di casa sua. E c’è una ragione ben precisa, a ben vedere, se nel Principato gioca meglio che su altre superfici. Sarà che ogni volta che a Montecarlo c’è il Masters 1000 i suoi amici e parenti fanno a gara per andare a vederlo dal vivo. Sarà che è nato e cresciuto a due passi da lì e che quei luoghi gli sono incredibilmente familiari.

Fognini
©️LaPresse

Fatto sta che è proprio in Costa Azzurra che Fabio Fognini ha messo a segno uno dei colpi più mirabolanti della sua gloriosa carriera. Sono trascorsi tre anni da quella vittoria, ma ogni volta che rimette piede su quel campo le emozioni lo travolgono come se fossero passati solo pochi giorni da quel pomeriggio del 21 aprile 2019.

Di cose ne sono successe tantissime, nella sua vita, da quel pomeriggio al Court Rainier III e da quella finale, vinta a man bassa, che ha cambiato la sua vita. Tre anni fa c’era solo Federico, il suo primogenito, a fare il tifo per papà Fabio. Oggi di figli ne ha tre e saranno tutti lì in tribuna, insieme a mamma Flavia Pennetta, a godersi lo spettacolo.

Fognini, Flavia Pennetta torna in campo: ecco quando

Fognini
©️LaPresse

Lady Fognini, ex stella del tennis azzurro, ha ricominciato ad allenarsi. Tornerà in campo in occasione del torneo delle Legends al Roland Garros e gareggerà anche a Wimbledon, in coppia con Francesco Schiavone. Una notizia che ha sorpreso i fan e anche, a quanto pare, suo marito.

“Quando me l’ha detto – ha rivelato il tennista di Arma di Taggia alla Gazzetta dello Sport – mi sono davvero stupito, ma mi piace l’idea di rivederla in campo. Si è dedicata completamente alla famiglia negli ultimi anni e sono certo che non potrà che farle bene tornare a fare la vita da sportiva, sui campi che l’hanno vista protagonista e in più con un’amica come la Schiavone. Quello è il suo mondo, è giusto che torni a respirare quell’aria“.

Qualche battuta Fognini l’ha infine riservata ai suoi colleghi italiani, che stanno attraversando, come noto, un periodo poco felice. “Ho chiamato Matteo Berrettini quando ho visto che si è operato, spero possa tornare presto. Un’operazione è sempre una cosa noiosa anche se non è per un infortunio grave. Devi fermarti e non è mai bello. Sinner – ha concluso Fabio – invece l’ho visto a Miami, eravamo insieme. Anche per lui non è un momento facile, ma ha una grande solidità mentale, lo ha già dimostrato, e riuscirà a rimettersi in pista”.