Verstappen non l’ha mandata giù, la foto virale prima del GP d’Australia

Verstappen in Australia per la terza tappa della stagione. Ecco perché le sue prime foto a Melbourne hanno fatto il giro del web.

Dall’Arabia Saudita all’Australia. Hanno affrontato un viaggio piuttosto lungo, i piloti della Formula 1, ma ne valeva la pena. Il circuito di Melbourne è sempre in grado di regalare grandi emozioni e non farà eccezione neanche questa volta. Non a caso l’attesa, alle porte di questa terza tappa, è alle stelle.

Verstappen
Instagram

Max Verstappen è concentratissimo sul suo obiettivo. In conferenza stampa ha fatto sapere che non lascerà che niente e nessuno lo possa distrarre. Non parteciperà ad alcun evento mondano, quindi, sebbene la sua richiesta, essendo il campione del mondo in carica, sia richiesta su più fronti.

Sono in F1 per correre – ha tuonato il compagno di Kelly Piquet – non per intrattenere la gente. Li farò divertire in un altro modo, magari in pista. Troppe richieste e inviti ti innervosiscono, non ti senti bene e questo alla lunga non farà altro che danneggiare le prestazioni. Quindi si tratta solo di mantenere lo stesso approccio degli altri weekend di gara”.

Verstappen e la vegemite: le foto diventano virali

Di occasioni per girare Melbourne, stando così le cose, ce ne saranno quindi ben poche. Fortuna – più o meno – che Verstappen abbia trovato il tempo, però, di provare qualcosa di locale. Di entrare in contatto con la tradizione enogastronomica australiana e di scoprire che sapore abbia quella che è una delle specialità più diffuse nella terra dei canguri.

Una sequenza di foto pubblicate su Instagram, poi rimbalzata in ogni dove perché effettivamente molto comica, ci rivela che il pilota ha avuto modo di assaggiare la vegemite. Si tratta, per chi non l’avesse mai sentita nominare, di una crema salata a base di estratto di lievito, che gli australiani spalmano sul pane come se fosse burro.

Ecco, diciamo pure che dagli scatti circolati si intuisce chiaramente che Verstappen non l’abbia apprezzata troppo. Anzi, dalle sue smorfie si direbbe proprio che non l’abbia mandata giù. In nessun senso. E anche che non sia riuscito a mascherare in nessun modo quanto stesse rimpiangendo, in quel momento, una buona chipolata olandese preparata a regola d’arte.