Camila Giorgi semina zizzania: sui social esplode la lite

Camila Giorgi riesce a dividere ancora una volta: ecco chi ha “litigato” per causa sua e cosa sta succedendo sui social network. 

Non è andata neanche stavolta. A Lione è finita esattamente come a Dubai e a San Pietroburgo: Camila Giorgi non è riuscita a passare al secondo turno. C’è da dire che il tabellone e la buona sorte non sono stati dalla sua parte, negli ultimi tempi, ma è evidente che ci sia un problema di fondo ben più radicato.

Camila Giorgi
Instagram

Non capita spesso di vederla inerme in campo. Che si arrenda. Eppure, è proprio quello che è successo ieri. Dopo essersi portata in vantaggio nel primo set, ed essersi difesa in quello successivo, nell’ultimo è letteralmente capitolata. Ha sventolato bandiera bianca e ha lasciato che la sua avversaria francese la surclassasse lasciandola ferma a 0 game.

Carolina Garcia l’ha così battuta, recuperando un match che, nel primo parziale, sembrava già scritto. E ancora una volta la tennista italiana tornerà a casa senza niente in mano. Lasciando dietro di sé solo ed esclusivamente una montagna di dubbi e di legittimissimi interrogativi.

Camila Giorgi ancora ko: sui social è subito polemica

Camila Giorgi
Instagram

La terza sconfitta consecutiva al primo turno ha innescato, come facilmente intuibile, polemiche a non finire. Il popolo dei social network è diviso a metà e lo si intuisce chiaramente anche solo dando un’occhiata fugace ai commenti. Sembra evidente che la sua “storia” venga letta in due modi diametralmente opposti.

Da una parte c’è chi la condanna a priori, invitandola a darsi alla moda “che ti riesce decisamente meglio”, con chiaro riferimento alla sua passione per il fashion system. Dall’altra, su Facebook, c’è chi preferisce mantenere un atteggiamento “garantista” e perdonarle, quindi, questo momento così buio.

State esagerando – tuona un utente, in difesa di Camila Giorgi – Tutti passano momenti difficili: questo evidentemente è il suo”. “Ha iniziato a pensare alla prossima sfilata” gli fa eco, invece, un altro commentatore seriale, dimostrando di non avere la benché minima intenzione di ridarle fiducia in futuro.