Fognini come Berrettini: l’annuncio inaspettato | Ora si mette male

Fognini, l’annuncio sui social network semina il panico tra i tifosi italiani: ecco cosa è successo al tennista sanremese.

Dal punto di vista tennistico l’Italia ha senz’altro vissuto momenti migliori. Matteo Berrettini ha mollato il torneo di Acapulco per via del solito problema agli addominali: non è ancora chiaro di che entità sia, ma resta il fatto che lo abbia costretto a rinunciare all’ennesima competizione in cui avrebbe potuto, magari, brillare.

Fognini
©️LaPresse

Anche Camila Giorgi, sebbene la notizia non sia mai stata confermata dalla diretta interessata o da fonti a lei vicine, è ko. Nell’ultimo match giocato a Dubai aveva il polso fasciato, quindi ci sono buone ragioni per pensare che anche lei sia infortunata come il suo collega romano.

Ci mancava solo che anche Fabio Fognini sventolasse bandiera bianca. E, ahinoi, lo ha fatto. Il tennista sanremese, di rientro da uno strepitoso Rio Open, ha annunciato ieri sui social network quello che i tifosi italiani non avrebbero mai voluto leggere o sapere.

Dopo Berrettini tocca a Fognini: anche lui è infortunato

Fognini
©️LaPresse

“Durante il match di ottavi di finale del torneo di Rio ho subìto uno stiramento del polpaccio – ha scritto l’atleta ligure – una volta rientrato in Italia ho fatto tutti i controlli possibili per capire l’entità dell’infortunio e intervenire con le terapie del caso. Su consiglio dei medici devo fermarmi e osservare un periodo di riposo per evitare che lo stiramento peggiori”.

Il problema è di carattere “tempistico”. L’infortunio si è manifestato proprio alla vigilia di un appuntamento in cui Fabio Fognini sarebbe stato indispensabile. Il tie, cioè, tra l’Italia e la Slovacchia, in programma il 4 e 5 marzo a Bratislava. Un match che deciderà quale tra le due squadre meriti di qualificarsi alla Davis Cup Finals di novembre.

Sono amareggiato – ha scritto ancora in proposito – perché gli impegni in Nazionale per me sono sempre stati una priorità”. La squadra azzurra dovrà dunque fare i conti con due assenze che peseranno come un macigno: quella di Fognini, appena annunciata, ma anche quella di Matteo Berrettini. Jannik Sinner e i due Lorenzo, Sonego e Musetti, dovranno perciò fare leva solo ed esclusivamente sulle loro forze.