WhatsApp, Meta gioca il jolly: dimenticati dei disservizi

WhatsApp, con la prossima release arriverà una funzione attesissima. Ecco di cosa si tratta e perché sarà importantissima per gli utenti.

Nome nuovo, vita nuova. Ora che WhatsApp è stata inglobata dall’impresa Meta, sarà più che lecito aspettarsi aggiornamenti continui e feature che permettano agli utenti, finalmente, di vivere un’esperienza comunicativa sempre più intensa e “pulita”.

Leggi anche: Criptovalute, gongolano gli investitori: la mossa di Signal sdogana le monete virtuali

Risolvere i disservizi e i problemi tecnici che spesso e volentieri attanagliano chi si serve della nota app di messaggistica istantanea è, senza ombra di dubbio, una necessità non più procrastinabile. Ed è proprio in questa direzione che sembra andare, non certo a caso, la novità di cui stiamo per parlarvi.

WABetaInfo, leader indiscusso quando si parla di rumors che riguardano WhatsApp, ha scoperto che qualcosa di grandioso sta per succedere. Qualcosa che permetterà di risolvere le anomalie in maniera tempestiva ed intuitiva. Senza andare incontro, quindi, ad iter lunghi e farraginosi.

Disservizi WhatsApp, da oggi puoi chattare con l’assistenza

WhatsApp
©Getty Images

Il portale ha fatto sapere agli utenti dell’app più famosa al mondo che presto sarà possibile contattare l’assistenza di WhatsApp tramite chat. Cosa che i fan di Android, per la verità, potevano già fare, ma che era stata negata, invece, agli utilizzatori dei dispositivi di casa Apple.

Si potrà scrivere al customer service sia per segnalare eventuali disservizi che per essere guidati e seguiti nell’approccio verso le nuove funzioni. Ma anche, se necessario, per esprimere eventuali dubbi a proposito del funzionamento dell’app di messaggistica istantanea.

Farlo sarà semplicissimo: comparirà nel menu delle impostazioni la voce aiuto; cliccando su di essa e poi su “Contattaci”, si avrà accesso alla chat all’interno della quale potremo esporre il nostro problema. Un operatore si premurerà di rispondere nel minor tempo possibile, gestendo il disservizio e ripristinando un corretto funzionamento dell’app.