Camila Giorgi dominatrice e aggressiva, la descrizione che non t’aspetti

Camila Giorgi, bene il secondo turno contro la ceca Martincova. Ecco chi inaspettatamente ha tessuto le sue lodi alla fine del match.

Camila Giorgi sarà la sola giocatrice italiana ad approdare al terzo turno degli Australian Open. Sia Martina Trevisan che Lucia Bronzetti sono state messe ko al secondo da due avversarie abbastanza ostiche. La marchigiana, invece, ha chiuso conti e partita in poco più di novanta minuti di gioco.

Leggi anche: Berrettini dà buca ad Ajla Tomljanovic: ora la priorità è un’altra

Dall’altra parte del campo c’era Tereza Martincova, che la tennista marchigiana è riuscita a domare senza troppi problemi nel primo set. Dopodiché ha allentato la presa, ma è riuscita ugualmente ad agguantare il tie-break vincendolo per 7 punti a 2. Pur rimontando, la numero 47 del mondo non si è mai portata al suo livello.

Al terzo turno non potrà concedersi neanche mezzo errore. La Giorgi ha pescato Ashleigh Barty, che guida incontrastata il ranking Wta. E neanche i precedenti sono per la verità troppo incoraggianti.

Camila Giorgi contro il gigante Ash Barty

Camila Giorgi
©Getty Images

La tennista australiana ha battuto la marchigiana tre volte su tre: a Strasburgo e Birmingham nel 2017, dopodiché proprio in Australia. I pronostici non possono che dare come favorita, quindi, la numero uno del mondo. Ma chissà, nel tennis, come nella vita, non è mai detta l’ultima parola. Neanche la Barty stessa è certa che sarà una passeggiata. “Contro di lei – ha detto, come riferisce su Twitter il giornalista di SuperTennis Giorgio Spalluto – il match non dipende sempre da te. Devo neutralizzare la sua aggressività e accettare il fatto che non sempre potrò comandare io lo scambio”. E detto da lei, che è la più forte in assoluto, è quanto dire. Una descrizione alquanto inaspettata.

Se anche, malauguratamente, le cose non dovessero andare come gli italiani si augurano, non sarà comunque stata fatica sprecata. I risultati sinora conseguiti nello Slam hanno permesso a Camila Giorgi di guadagnare un bel po’ di punti e, di conseguenza, anche di posizioni.

Vincendo contro la ceca Tereza Martincova, secondo le proiezioni, dovrebbe essersi garantita un ottimo 29esimo posto. Se dovesse andare avanti, e magari addirittura vincere il titolo, si porterebbe alle pendici della top ten. Riuscirà la stella di Macerata ad imporsi su colei che guida la classifica e che sembra proprio non avere rivali?