Calciomercato Juventus, Allegri ha deciso | No al rinnovo

Calciomercato Juventus
©️LaPresse

Calciomercato Juventus, Massimiliano Allegri ha deciso: nessun rinnovo di contratto ma non verranno ceduti nel mese di gennaio. Le ultime

Massimiliano Allegri, secondo la Gazzetta dello Sport, avrebbe preso una decisione definitiva sulla questione. Due giocatori bianconeri non verranno ceduti a gennaio ma nemmeno si parlerà di rinnovo. Insomma, dovrebbero lasciare la società alla fine di questa stagione. Non sembrano proprio esserci alternative.

Parliamo di due elementi che alternano prestazioni importanti ad altre tutt’altro facili da digerire per l’allenatore e anche per i tifosi. Che in questo momento chiedono alla squadra quel cambio di passo che serve per rimanere agganciati alla zona Champions League e soprattutto cercare anche di andare avanti in Coppa il più possibile.

LEGGI ANCHE: Sinner a vele spiegate | Berrettini resta indietro: questa non ci voleva

Calciomercato Juventus, la decisione su Rabiot e Alex Sandro

Juventus-Sampdoria
Adrien Rabiot, centrocampista della Juventus (Bigstockphoto/canno73)

Rabiot e Alex Sandro non stanno rendendo al massimo. Su questo non ci piove. Ma sarà difficile accettare proposte nella prossima sessione di mercato. Soprattutto per il francese che, tra alti e bassi, è uno degli elementi più utilizzati dal tecnico in questa prima parte di stagione.

Un discorso diverso, invece, verrà affrontato la prossima estate. Con il contratto in scadenza, per entrambi, nel 2023, non c’è possibilità che loro esperienza in bianconero possa continuare. Insomma, si cercherà la migliore soluzione possibile sul mercato per cederli e guadagnare qualcosa da essere reinvestito. Ormai la linea è stata dettata per entrambi. E possibilità di tornare indietro non ce ne stanno. Una decisione quindi presa e che potrebbe anche essere comunicata ai calciatori nelle prossime settimane, così da dare modo, a entrambi, di iniziare a guardarsi attorno e presentarsi, la prossima estate, con una proposta che possa essere ritenuta soddisfacente da Cherubini.