Sinner, il poker di Atp ha dato i suoi frutti: il titolo è suo

Sinner
©Getty Images

Sinner, ennesimo successo per il campione altoatesino. Il tennista si è aggiudicato un titolo molto speciale: ecco di cosa si tratta.

Vent’anni e un palmares già pieno zeppo di traguardi e incredibili vittorie. Dire che Jannik Sinner abbia bruciato le tappe sarebbe profondamente riduttivo. E non renderebbe giustizia, soprattutto, all’impresa eroica di cui si è reso protagonista nel corso della stagione tennistica che sta volgendo al termine.

Leggi anche: Berrettini, è ufficiale: un titolo speciale sana le sue ferite

Dopo la Coppa Davis, in programma dal 26 novembre al 5 dicembre, potrà finalmente rifiatare un po’. Il che è un bene, visto il turbinio di emozioni che lo avrà assalito in queste ultime settimane, quando da riserva si è improvvisamente trasformato in uno dei maestri in gara alle Nitto Atp Finals 2021.

Anche lì, malgrado non avesse avuto il tempo di prepararsi psicologicamente, è riuscito a dare il meglio di sé. La sua è stata una prova eccezionale e non c’è da stupirsi affatto, che nella giornata di ieri abbia firmato l’ennesima impresa e conquistato un nuovo titolo che lo ha riempito d’orgoglio.

Sinner conquista un oscar ai SuperTennis Awards

Sinner
I tennisti azzurri al galà torinese (Instagram)

Ieri, al teatro dei ragazzi di Torino, fatta eccezione per qualche assente illustre, come Matteo Berrettini, c’era il meglio del tennis italiano. E c’era, ovviamente, anche Jannik, in compagnia degli altri atleti azzurri che insieme a lui si apprestano a intraprendere l’avventura della Coppa Davis.

Era la serata dedicata ai SuperTennis Awards, gli oscar del tennis che ogni anno vengono assegnati agli sportivi che più si sono distinti nel corso della stagione. E indovinate un po’? Avrebbe mai potuto tornarsene a casa a mani vuote, il talento venuto dal Trentino Alto Adige?

Certo che no. A lui è andato il titolo di miglior giocatore del 2021, grazie ai successi collezionati negli ultimi 12 mesi. Mai nessun altro giocatore italiano aveva vinto 4 tornei Atp nello stesso anno, tanto per cominciare. Ma ha contribuito anche, ai fini di questo premio, l’essere arrivato in finale nel Master 1000 di Miami, nono nella Race e l’aver lottato come un leone alle Finals.