Berrettini contro Sinner: i social si scatenano

Berrettini
©️LaPresse

Atp Finals a Torino, l’attesa cresce e crea dei malumori: Berrettini contro Sinner, i social si scatenano.

L’attesa sale, anche perché ancora non si sa se Berrettini, questa sera, scenderà in campo. Il tennista, che si è ritirato dal match contro Zverev per un infortunio, in questi momenti si sta allenando sul centrale di Torino. E, lì vicino, c’è anche Sinner, la prima riserva del torneo, che aspetta di capire se potrà scendere in campo e giocare uno dei più importanti incontri della sua carriera alla soglia dei 21 anni. Diciamo che è un pezzetto di storia di questo sport che verrà raccontato a lungo.

Ma, oltre questo, c’è anche chi sui social ha iniziato a fare la solita, consueta, immancabile, polemica. E ovviamente sono i sostenitori dei due tennisti azzurri che se le stanno dando si santa ragione. Chi dice che Berrettini deve fare di tutto per scendere in campo, chi invece spiega che, non essendo al meglio, deve ritirarsi e fare spazio.

LEGGI ANCHE: Italia senza attaccanti, il consiglio sui social per Mancini è provocatorio

Berrettini contro Sinner, le polemiche sui social

Sinner
©Getty Images

I pensieri sono diametralmente opposti. Ed è sicuramente difficile schierarsi da una parte o dall’altra. Sì, perché Betterrini non sta benissimo e su questo ci sono pochi dubbi. Mentre Sinner è almeno integro fisicamente. I tifosi del tennista romano quindi tirano l’acqua verso il proprio mulino e, altrettanto, fanno quelli dell’altoatesino che sognano di vedere in campo il proprio beniamino. E, su Twitter, la polemica sta veramente scoppiando.

Berrettini in questo momento si sta prendendo gli insulti perché deciderà all’ultimo se giocare, ma se come riserva ci fosse stato un Norrie a caso invece che Sinner avremmo letto solamente commenti tipo “eroe, non molla mai”. questo è uno dei commenti che si legge. Oppure: “Niente contro berrettini, però se stasera prova a giocare e dopo 5 minuti si ritira, levando così a Sinner la possibilità giocarsi le Finals smetto di vedere sue partite”. “Forse sarebbe il caso di specificare una cosa: Matteo non deve niente a nessuno, si è guadagnato quel campo e ha tutto il diritto di scegliere liberamente se giocare o meno. Ci sta tutto ma non osate dire che Sinner merita più di lui, perché non è vero”. Questi, ovviamente, invece, i sostenitori del romano. 

Come detto Berrettini ci sta provando perché vuole esserci. Ma la sensazione è che in questo momento abbia realmente tutto da perdere. Sì, perché un riacutizzarsi del problema agli addominali lo potrebbe mettere fuori per molto tempo. Si capisce ovviamente la voglia di esserci, ma in questo modo non c’è nemmeno la possibilità di sognare di andare avanti. Ovviamente Sinner non avrebbe diritto a giocare questo torneo, e su questo nemmeno ci sono dubbi: ma una volta che è lì, ci spera, eccome. Anche se non credeva che attorno a tutto questo ci potessero essere delle polemiche così furenti.