Berrettini come i Maneskin: un finale di stagione rock

Berrettini
©️LaPresse

Berrettini, ecco cosa c’entra il tennista romano, prossimo alle Nitto Atp Finals di Torino, con la band dei Maneskin. 

Che il 2021 sia stato per l’Italia un anno fenomenale lo abbiamo detto in tutti i modi possibili e immaginabili. Sia dal punto di vista sportivo, dati gli innumerevoli traguardi tagliati dai campioni nostrani del calcio, del volley, del tennis e chi più ne ha più ne metta, che a livello artistico.

Leggi anche: Musetti ricomincia da Milano: il cuore è guarito, ma che invidia di Sinner

Ma l’anno in corso, seppur ormai agli sgoccioli, potrebbe ancora riservarci qualche bella sorpresa. In calendario ci sono ancora diversi eventi importantissimi, motivo per il quale ci sono tutti i presupposti per pensare che non sia finita qui. E che potremo dunque avere, ben presto, di che gioire.

Solo qualche giorno fa i Maneskin, vincitori dell’Eurovision, hanno regalato agli italiani un’altra immensa soddisfazione. Hanno aperto, come noto, il concerto dei Rolling Stones, facendo sognare Las Vegas e quanti avevano creduto in questa band sin dalla primissima apparizione.

Il pronostico di Buffa su Berrettini alle Finals

Berrettini
©Getty Images

Ma c’è qualcun altro, qualcuno di piuttosto autorevole, che ritiene che un’altra grande vittoria azzurra possa arrivare da qui a breve. Si tratta di Federico Buffa, che intervistato dal quotidiano La Stampa si sarebbe lasciato sfuggire un pronostico sulle Atp Finals che si terranno a Torino dal 14 al 21 novembre.

“Siamo ancora all’interno del 2021 – dice il giornalista e narratore di Sky, riferendosi a tutti  successi che hanno costellato questo anno straordinario – e quindi tutto può succedere. Se i Maneskin hanno aperto il concerto degli Stones allora Matteo Berrettini può vincere le Finals Atp”.

In attesa di scoprire se quest’altro “piccolo” miracolo possa avversarsi o meno, lo stesso Buffa ci terrà compagnia su Sky in questi giorni. Andrà in onda su Sky Sport Uno venerdì 12 novembre, alle 18, la prima parte del suo racconto dal titolo “Davis ’76 – L’altro cammino di Santiago“; la seconda parte sarà trasmessa il venerdì successivo.