Riecco il bonus auto: fino a 6mila euro di sconto anche senza Isee

bonus auto
©Getty Images

Il bonus auto è stato confermato: le domande possono essere presentate fino al 31 dicembre. Ecco regole e requisiti.

Il decreto fiscale ha confermato e reintrodotto le agevolazioni previste per i cittadini italiani in procinto di acquistare un veicolo nuovo di zecca. È già possibile prenotarsi online, a patto ovviamente che si soddisfino i requisiti previsti dal testo di legge e che si opti per una categoria ben precisa di automobili.

Leggi anche: Fino a 540 euro in più in busta paga: arriva il bonus più atteso dagli italiani

Il bonus auto non è valido, infatti, per tutti i mezzi. Viene concesso solo ed esclusivamente a chi investirà nell’acquisto di una vettura che garantisca basse emissioni di anidride carbonica e che inquini meno, dunque, delle macchine tradizionali. Chi lo otterrà potrà avere fino a 6mila euro di sconto sul prezzo di listino.

L’ecobonus riproposto dal governo è valido sia sul nuovo che sull’usato. E non è correlato, a differenza di altre agevolazioni pensate per gli italiani, all’indicatore della situazione economica equivalente. Si può usufruire dei suoi benefici anche senza Isee, motivo in più per richiederlo e per valutare l’acquisto di un veicolo meno nocivo per l’ambiente.

Come richiedere il bonus auto

bonus auto
©Getty Images

Le buone notizie non sono finite qui. Oltre al fatto che non è subordinato all’Isee, il bonus auto da 6mila euro non viene corrisposto sotto forma di credito d’imposta, da portare quindi in dichiarazione dei redditi. E non sarà recuperato nemmeno sotto forma di traduzione. Si tradurrà, semplicemente, in uno sconto immediato sul prezzo dell’auto scelta.

Cento milioni sono stati stanziati dal governo in favore dell’ecobonus, per l’acquisto di veicoli di categoria M1, a dimostrazione di quanto Draghi e la sua squadra di ministri confidino in questa misura. Ma vediamo, ora, come si può richiedere il bonus auto e fino a quando c’è tempo per farlo.

Le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2021. Il tempo, quindi, stringe. anche perché il fondo destinato all’ecobonus è in via di esaurimento. Meglio collegarsi subito al portale dedicato all’iniziativa, disponibile a questo link, se si intende approfittarne prima che sia troppo tardi.