Alja Tomljanovic incontentabile, Berrettini la bacchetta: “Non ha capito”

Alja Tomljanovic
Alja Tomljanovic e Matteo Berrettini ©️Getty Images

Alja Tomljanovic, eliminata al quarto turno a Indian Wells, ha ricevuto un consiglio a mezzo stampa dal fidanzato Matteo Berrettini.

Alja Tomljanovic sta attraversando un ottimo periodo di forma ed è vicina al suo best ranking, ma evidentemente non le basta. Ecco così che entra in scena Matteo Berrettini, che in una recente intervista alla rivista Tennis ha parlato della sua fidanzata, Ajla Tomljanovic, che ormai da due anni fa coppia fissa con il tennista azzurro. Era infatti l’ottobre del 2019 quando i due hanno ufficializzato la loro relazione.

I due si allenano insieme, sembrano molto affiatati, e i fatti dimostrano che la qualità del loro tennis è salita. Tanto che uno si è preso la finale di Wimbledon, e l’altra sta raggiungendo il massimo dei suoi livelli. Al momento infatti la tennista nata in Croazia ma naturalizzata australiana, occupa nel ranking WTA la posizione numero 47. La sua performance migliore è stata quando si è trovata al trentanovesimo posto. Ci è vicina.

Recentemente i due hanno partecipato insieme a Indian Wells: Matteo è stato eliminato al terzo turno, Ajila al quarto. Riuscendo a fare fuori una tennista top come Muguruza. Ma c’è quel consiglio che, nonostante tutto, Berrettini ha sentito di dare alla sua compagna.

LEGGI ANCHE: Berrettini e Alja Tomljanovic, che batosta | “Ho bisogno di staccare un po’”

LEGGI ANCHE: Alja Tomljanovic e Berrettini, il brutto giorno è arrivato | “Bisogna guardare avanti”

Alja Tomljanovic, ecco il consiglio di Berrettini alla sua amata

Alja Tomljanovic
Alja Tomljanovic ©️Getty Images

“La conosco e so che è sempre molto dura con se stessa. Le dico sempre che deve capire che ha raggiunto grandi risultati in carriera e che deve essere molto felice di quello che sta facendo nel tour” ha spiegato Berrettini, che poi ha anche rimarcato la dose.

“Credo che sia giusto sentirsi male quando le cose non vanno per il meglio, ma è ancora più giusto sentirsi bene quando vanno bene. È proprio questo che provo a spiegarle. Lei sta lavorando duramente, è una grande competitiva. Le piace molto giocare e credo proprio che abbia di fronte a sé ancora anni in cui potrà migliorare”.

Sostanzialmente, Alja non ha capito che deve essere felice per quello che sta facendo. Chissà se accetterà il consiglio a distanza e se potrà servire per migliorare ancora la consapevolezza nei suoi mezzi.