Berrettini e Alja Tomljanovic, che batosta | “Ho bisogno di staccare un po’”

Berrettini
Berrettini ©️Getty Images

Matteo Berrettini ammette ai microfoni di avere sbagliato tutto e annuncia: “Ho bisogno di staccare un po’”.

Gli ottavi di finale tutti italiani sembravano ormai sicuri. Sarebbe stata la prima volta: Matteo Berrettini contro Jannik Sinner. C’era grande curiosità per il confronto diretto tra i due talenti del tennis tricolore e invece niente. Se Sinner grazie anche al ritiro di John Isner per la nascita del suo terzo figlio ha fatto il suo, lo stesso non è accaduto con Matteo Berrettini.

Ieri ha perso a Indian Wells, in malo modo, contro il tennista di casa Taylor Fritz. Un incontro sulla carta più che abbordabile che invece ha visto Matteo perdere purtroppo con merito. E lo ha ammesso lo stesso Berrettini nelle interviste concesse alla fine della partita e riportate anche dal sito della Gazzetta dello Sport.

“Non è stato un problema di tennis – ha detto -, quanto soprattutto di energie mentali. Non riuscivo a mettermi in moto, a trovare la giusta adrenalina. Nell’incontro precedente ero più teso, era da un po’ che non giocavo, stavolta niente”.

Anche la fidanzata di Matteo Berrettini, Alja Tomljanovic, è stata eliminata dal torneo di Indian Wells. Nonostante la sconfitta contro la Kerber, può essere considerato comunque un torneo positivo per Tomljanovic che ha battuto nei turni precedenti due avversarie toste e quotate come Tamara Zidansek e soprattutto Garbiñe Muguruza. Servirà anche l’aiuto della bella australiana per fare tranquillizzare Berrettini che ha ammesso di volere staccare un po’.

LEGGI ANCHE: Alja Tomljanovic e Berrettini, il brutto giorno è arrivato | “Bisogna guardare avanti”

Berrettini ha bisogno di staccare: una pausa per tornare più forte di prima

Berrettini
Matteo Berrettini ©️Getty Images

Alla fine lo ha ammesso candidamente. Ha voglia di staccare un po’. “Sì è stata una stagione lunga, è vero ma non è finita. Ora prenderò un paio di giorni di pausa, perché sento che ne ho bisogno e poi finalmente tornerò in Europa”. Ad aspettarlo però è ancora il tennis: “Giocherò Vienna e poi il Masters 1000 di Parigi e mi auguro le Finals. E infine la Coppa Davis”.

Un programma pieno prima di godersi le meritate vacanze in compagnia della fidanzata. Ma prima un paio di giorni di stop per riprendere le giuste energie e tornare più forte di prima: in bocca al lupo, Matteo!